San Marino. Ratifica Decreti sui Corpi Militari: soddisfazione da Repubblica Futura

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nella seduta del Consiglio Grande e Generale appena concluso si è proceduto alla ratifica di due decreti emanati dal governo uscente e facenti capo alla precedente Segreteria di Stato per gli Affari Esteri riguardanti i Corpi Militari della Repubblica di San Marino. Repubblica Futura è pienamente soddisfatta dell’esito raggiunto in quanto ciò ha permesso, in primis, con la ratifica del Decreto Delegato 4 settembre 2019 n. 134, di dotare il Corpo della Gendarmeria e il Corpo della Guardia di Rocca Nucleo Uniformato di un apposito regolamento disciplinante l’uso e la custodia dell’armamento in dotazione ai Corpi. Una esigenza pertanto imminente e concreta per entrambi i Corpi Militarie e più volte evidenziata, vista la complessa attività di tutela e sicurezza del territorio a cui gli stessi sono demandati ogni giorno. Altro decreto ratificato è il Decreto-Legge 17 settembre 2019 n.142, avente ad oggetto modifiche al regolamento del Nucleo Uniformato della Guardia di Rocca. Con tale decreto si è proceduto ad apportare modifiche al Regolamento del 1987 e successive modifiche, con l’obbiettivo di uniformare la struttura interna del Corpo medesimo attraverso la previsione di Uffici, e del grado di Ufficiale in linea con il Regolamento del Corpo della Gendarmeria. Non sono mancati emendamenti ai suddetti decreti da parte delle forze di maggioranza, in sede di ratifica, non tutti condivisi ma sui quali c’è stato ampio confronto e approfondimento per una più corretta applicazione delle norme. Non dobbiamo dimenticare che i due Corpi militari costituiscono, unitamente al Corpo della Polizia Civile, un fattore fondamentale per il controllo del territorio e per la sicurezza dei cittadini, pertanto è necessario metterli nelle condizioni di poter svolgere al meglio le proprie funzioni, attribuendogli gli strumenti di cui necessitano. L’auspicio è che si possa giungere quanto prima ad una riorganizzazione di tutti i Corpi di polizia, sia militari che civili, al fine di garantire una gestione sempre più coordinata di tutti i servizi e di tutte le funzioni in capo a ciascun Corpo per una sempre maggiore efficienza ed efficace operatività per la sicurezza del paese.

    Repubblica Futura

  • WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com