San Marino. Rete: “Chi sposta l’attenzione dai programmi su tutt’altro, ha qualcosa da nascondere e, soprattutto, ha paura”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Durante una campagna elettorale velenosa, incentrata su attacchi personali e illazioni, si deve mantenere la focalizzazione sulle proposte del programma di governo.

Chi sposta l’attenzione su tutt’altro, ha qualcosa da nascondere e, soprattutto, ha paura.

Paura che si venga a scoprire tutto il marcio causato in questi anni.

Non c’è settore in cui l’arroganza, la smania di potere, il clientelismo non abbiano lasciato la loro pesante impronta.

La nostra PA, lenta, farraginosa e improduttiva nonostante le tante professionalità al proprio interno, ha davvero bisogno di una profonda revisione che metta al centro il cittadino e il dipendente pubblico stesso.

Il Paese cambia, l’economia pure: tutti i comparti del settore pubblico allargato devono essere votati all’innovazione, alla semplificazione, all’eliminazione della burocrazia. Non è più possibile che non vi sia comunicazione tra gli uffici, a discapito della funzionalità e del reale servizio nei confronti dei cittadini-utenti.

C’è bisogno di una riorganizzazione urgente per poter stabilire le reali esigenze degli uffici, in termini di personale ed efficientamento.

Queste sono solo alcune delle proposte di RETE, che verranno illustrate nell’ultima serata del nostro ciclo di incontri nei Castelli per informare i cittadini sul programma di governo.

L’appuntamento è per giovedì sera, 5 dicembre, ore 21, presso il Centro Sociale di Dogana.

Movimento RETE

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com