San Marino. Ricardo Moretti su Marino Grandoni: ”infame corruttore, persona che palesemente sta controllando la parte più nera della Repubblica”. Rinviato a giudizio per ingiuria

  • Le proposte di Reggini Auto

  • L’offesa all’ing. Marino Grandoni viene perpetrata, come spesso accade, su Facebook il 26 gennaio 2016.

    Il sammarinese Ricardo Moretti, sotto lo pseudonimo di ”INSIEME PER SAN MARINO”, si inseriva in una conversazione attiva sul profilo del nostro direttore Marco Severini offendendo il noto ingegnere di San Marino con espressioni gratuite di esplicito disprezzo definendolo ”infame corruttore” e ulteriormente, nonostante i richiami alla moderazione da parte del Severini, come ”persona che palesemente sta controllando la parte più nera della nostra Repubblica”.

    Denunciato dallo stesso Marino Grandoni, Moretti è stato ”scoperto” anche se si era avvalso di un profilo fake dal nome di ”Insieme per San Marino” dall’efficiente squadra contro i reati informatici della Gendarmeria comandata dal tenente Stefano Bernacchia.

    Il processo avrà luogo il 6 novembre 2017 presso il tribunale dei Tavolucci e il giudice sarà il commissario della legge Avv. Roberto Battaglino.