San Marino. Riflessioni di un lettore…A proposito degli interventi sulla spesa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Gentile direttore,

     

    Confidando sempre nella sua disponibilità a pubblicare questa mia lettera aperta, vorrei utilizzare il suo giornale on-line per condividere con i lettori questa mia breve considerazione.

    Fra pochi giorni inizieranno i lavori del Consiglio Grande e Generale e come sempre accade nel mese di dicembre il tema centrale sarà l’approvazione della finanziaria per il prossimo anno.

    Ho ascoltato il dibattito in prima lettura e molti consiglieri di maggioranza e di opposizione hanno sostenuto la necessità di intervenire sulla spesa.

    Mi trovo perfettamente d’accordo, il taglio della spesa pubblica è una priorità, una spesa che da anni non è assolutamente più compatibile con le entrate del bilancio dello stato.

    La maggior parte degli interventi dei consiglieri di maggioranza su questo tema l’ho ascoltato dai giovani consiglieri del movimento Rete e del movimento Motus liberi, interventi di buon senso, prevedibili soprattutto per Rete con le battaglie storiche che il partito ha fatto negli anni di opposizione, ma che purtroppo mi hanno lasciato qualche dubbio.

    Nei giorni scorsi su Facebook avevo letto alcuni post polemici su delibere di consulenze e ho deciso di documentarmi consultando il sito della Segreteria di Stato degli Interni dove vengono pubblicate tutte le delibere del Congresso di Stato.

    Mi sono soffermato su quelle con capitoli di spese più elevati e con mio grande stupore ce ne sono proprio due che afferiscono alle Segreterie di Stato per la Sanità quindi Rete e alla Segreteria di Stato per l’industria quindi Motus liberi, che non mi sembrano tanto in linea con quanto ascoltato in aula consigliare dai rispettivi consiglieri.

    Mi riferisco alla delibera N.10 del: 29 GIUGNO 2020 che ha come oggetto il conferimento di incarichi di consulenza in favore di NOMISMA Società di Studi Economici S.p.A. e della Dott.ssa Elisa Zafferani, per la predisposizione di un piano nazionale di sviluppo economico a lungo termine, questa delibera a carico della Segreteria di Stato dell’industria pesa sul bilancio dello stato per 100.000,00 €.

    L’altra delibera che proprio non riesco a comprendere la necessità, soprattutto in questo momento è la delibera N.1 del 5 NOVEMBRE 2020 promossa dalla Segreteria alla Sanità per un costo di 106.900,00 € una delibera che ha come oggetto l’incarico di consulenza Economica – Finanziaria – Legale per la realizzazione del nuovo Ospedale e progetti collegati in favore del Prof. Renzo Baccolini e della sig.ra Sabina Conforti.

    Direttore,

    non le nascondo che sono rimasto piuttosto stupito e per certi versi anche deluso, purtroppo mi vien da pensare che ancora una volta si predica bene e si razzola male, spero che questa mia lettera possa fare riflettere molti consiglieri in vista del prossimo Consiglio ma soprattutto che possa generare una reazione in quei giovani Consiglieri che forse a volte vengono tenuti nascosti fatti come quelli illustrati sopra.

     

    Un lettore.

    25120735051120-001-E 25118252290620-010-H