San Marino. Righini: “Concentrazione e cinismo per regalarci la finale”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Novanta i minuti che separano La Fiorita dalla sua quindicesima finale in sette anni (nove quelle vinte) e dalla sua nona partecipazione europea. Una finale che, grazie al successo per 1-0 dell’andata nel doppio confronto con la Libertas, è sicuramente più vicina, ma non quanto sarebbe stata con un po’ più di fortuna e di precisione finalizzativa nella gara di sabato scorso. Gara decisa dalla rete di Fabrizio Castellazzi, che concede ai gialloblù di poter anche perdere con un gol di scarto nella resa dei conti di domani sera grazie al miglior piazzamento in regular season, ma avrebbe potuto chiudersi con un risultato più ampio.

 

“Avremmo potuto fare sicuramente meglio per quanto riguarda il punteggio – spiega il centrocampista Luca Righini -. Abbiamo avuto molte occasioni (una proprio con Righini, a tempo quasi scaduto, ndr) e non siamo riusciti a sfruttarle. Speriamo di poterci rifare venerdì e di riuscire ad essere un po’ più cinici”.

 

Righini invita a non sottovalutare l’impegno di domani sera, contro una Libertas che ha le armi per poter fare male ai gialloblù.

 

“Non bisognerà prenderla sottogamba – commenta -, però se andremo in campo con la mentalità giusta, da grande squadra e grande gruppo, non ci dovrebbero essere problemi. Nel calcio, però, è tutto possibile, per questo sarà molto importante stare concentrati”.

 

Per Righini si tratterebbe della prima finale in gialloblù (fatta eccezione per la sfida di Supercoppa a settembre), essendo arrivato sul Titano in estate, a conclusione della sua esperienza con il Rimini.

 

“Un passaggio – spiega – che quasi non ho avvertito: questa squadra sarebbe competitiva anche in un campionato di Serie D, è stata allestita in maniera tale che in questo campionato non c’entra nulla. Anche a livello dirigenziale e di staff, tutti quelli che ne fanno parte si danno da fare per mettere noi giocatori nelle migliori condizioni e, cosa da non sottovalutare, mantengono le promesse fatte. Personalmente mi trovo molto bene e penso solo a fare bene venerdì, per contribuire a regalarci questa finale, per poi andarcela a giocare nel modo più sereno possibile”.

 

Righini e tutti i componenti della rosa, fatta eccezione per Adrian Ricchiuti, sono a disposizione del tecnico Luciano Mularoni per la sfida di domani sera (ore 20.45, stadio di Acquaviva).

 

 

Ufficio stampa La Fiorita

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com