San Marino. Rinvio a giudizio di Alberto Buriani, Antonio Fabbri e Carlo Filippini. LA TERZA ED ULTIMA PARTE: Le contestazioni a Buriani

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • PRIMA PARTE

    SECONDA PARTE

    I GIUDICI INQUIRENTI CONTESTANO

    2) Ad Alberto Buriani il misfatto di violazione di segreto d’ufficio previsto e punito dal combinato disposto di cui all’art. 8, comma 5, della 1. n. 93/2008 ed all’art. 192 del codice penale, perche? quale Commissario della Legge titolare del p.p. n. 735/RNR/2018, consentiva la visione a soggetti terzi rispetto alle parti processuali di atti giudiziari, estrapolati dal fascicolo istruttorio ed assoggettati ad un perdurante regime di segretezza speciale anche oltre il venir meno delle esigenze istruttorie, trattandosi di atti formati e documenti raccolti nel corso di processo penale per i quali l’ordinamento prevede un regime di segretezza speciale anche dopo l’intervenuta archiviazione, trattandosi di atti segreti ai sensi dell’art. 29 della legge n. 96 del 2005 e ss. modifiche.

    In particolare perche? a seguito della prenotazione di visura del fascicolo istruttorio relativo al p.p. n. 735/RNR/2018 presso la Cancelleria del Tribunale Unico effettuata in data 3 luglio 2020 e della richiesta telematica di consegna del relativo fascicolo in data 6 luglio 2020, entrambe effettuate da Antonio Fabbri per attivita? giornalistica (il quale gia? era a conoscenza degli estremi del procedimento), il Giudice Inquirente titolare della istruttoria – gia? conclusa – dott. Alberto Buriani in data 7 luglio 2020 autorizzava senza alcuna motivazione (benche?, quest’ultima, espressamente richiesta ai sensi dell’art.8,comma2,della1.n.93/2008) “la visione del fascicolo con esclusione delle parti coperte da segreto bancario” omettendo di escludere altresì dagli atti processuali ostensibili quelli coperti da segreto d’ufficio ex art. 29, comma 2, dello Statuto di Banca Centrale, in quanto afferenti attivita? istituzionale svolta da funzionari di Banca Centrale e corrispondenza fra costoro intercorsa nell’espletamento delle rispettive mansioni professionali, ossia gli allegati:

    – 81-122 (corrispondenza mail intercorsa fra personale di Banca Centrale, cui era allegato il testo di un contratto con la societa? Lazard, classificato “confidential”, dati definiti “riservatissimi” della Raccolta del Risparmio e Indiretta, e documento “Asset Quality Review 2017 Update Report” classificato “confidential”);

    – 183-303 (estratto del verbale della riunione 25.6.2018 del Comitato per la Stabilita? Finanziaria; estratti dei verbali delle sedute del Consiglio Direttivo di Banca Centrale del 28 giugno 2018 e del 31 ottobre 2018;

    – corrispondenza mail intercorsa fra funzionari e consulenti di Banca Centrale circa la partecipazione di alcuni delegati dell’ente a sedute di organismi internazionali ed in merito al contenuto dell’accordo di associazione fra San Marino ed Unione Europea, corrispondenza intercorsa fra referenti della societa? Lazard, l’ex Segretario di Stato alle Finanze CelIi ed il Presidente Tomasetti cui era allegata bozza dell’accordo di riservatezza da stipulare fra la stessa Lazard e Banca Centrale);

    – 312-316 (corrispondenza intercorsa fra un funzionario di FMI e personale di Banca Centrale, cui veniva allegato un documento predisposto dallo stesso FMI, classificato come “confidential” e titolato “Republic of San Marino: Financing Options- InformaI Discussion”);

    – 357-364 (estratto del verbale della riunione congiunta del Comitato di stabilita? finanziaria e Comitato per il credito e risparmio tenutasi il 7.11.2018 ed estratto del verbale della riunione del Comitato per la stabilita? finanziaria tenutosi il 25.6.2018);

    – 381- 503 (corrispondenza mail intercorsa fra funzionari di Banca Centrale inerente l’organizzazione dell’attivita? istituzionale dell’ente e corrispondenza mail intercorsa fra funzionari di Banca Centrale, Simone Celli e referenti di Lazard circa l’accordo di riservatezza fra Lazard e Banca Centrale, cui erano allegate ulteriori bozze dell’accordo stesso);

    – 512-593 (corrispondenza intercorsa fra terzi e funzionari di Banca Centrale sull’organizzazione dell’attivita? istituzionale dell’ente, ed in particolare la strategia da porre in essere in occasione di un imminente meeting con il FMI, alla quale erano allegati documenti classificati “confidential” titolati “Republic of San Marino ~Discussion materials” e “Republic of San Marino – Suggested Scope of W ork for Macro-Economic and Financial Consultancy Services”)

    – 820-960 (allegato “a” del contratto di consulenza fra Gozi e Banca Centrale;

    – corrispondenza mail intercorsa fra Sandro Gozi, Catia Tomasetti ed altri funzionari di Banca Centrale mediante la quale Gozi relazionava circa l’attivita? svolta quale consulente;

    – verbali sintetici delle riunioni tenutesi fra Segreteria Esteri, Segreteria Finanze e Banca Centrale il 20.7.2018 e il 29.8.2018 sull’accordo di associazione San Marino – UE ed in merito alla Convenzione Monetaria; minuta di verbale del meeting 20 settembre 2018 “Monetary Agreement EU – Republic of San Marino Joint Committee;

    – documento predisposto dalla Vigilanza Regolamentare denominato “Nota per Direzione in ordine agli esiti della sessione negoziale a Bruxelles del 23 e 24 ottobre 2018 nell’ambito dell’accordo di associazione”;

    – estratto del verbale della seduta del Consiglio Direttivo di Banca Centrale del 31.10.2018;

    – verbale della seduta del Consiglio Direttivo di Banca Centrale del 18.4.2019;

    – documento predisposto dalla Vigilanza Regolamentare denominato “Resoconto delle sessioni negoziali del 27 novembre 2018 sui servizi finanziari svoltesi nell’ambito del negoziato sull’accordo di associazione SM-UE”;

    – documento predisposto dalla Vigilanza Regolamentare denominato “Resoconto della riunione del 27 marzo 2019 tra Segreteria di Stato Affari Esteri, Direzione Affari Europei, prof. Baratta e BCSM inerente ai servizi finanziari nell’ambito del negoziato in corso sull’accordo di assocIazIOne SM-UE”, documento titolato “Intervento di BCSM all’incontro del 21 marzo 2019 con il gruppo di lavoro EFTA del Consiglio dell’Unione Europea”;

    – corrispondenza telematica intercorsa fra personale di Banca Centrale cui era allegata copia firmata delI’accordo di riservatezza stipulato fra Banca Centrale stessa e Lazard);

    – 1010-1079 (corrispondenza mail intercorsa fra il dott. Gozi e funzionari di Banca Centrale, documento recante intestazione “Banca Centrale Servizio Soggetti Vigilati”, titolato “nota per la direzione – oggetto: analisi dell’implementazione del pacchetto bancario CRD IV/BRRD/MiFID”).

    Fatti accaduti a San Marino il 7 luglio 2020.

    VISTO

    l’articolo 8, comma 4, della legge costituzionale n. 2/2019;

    DATO ATTO

    che gli estratti dei verbali delle audizioni testimoniali rese dagli ex Segretari di Stato innanzi la Commissione d’Inchiesta debbono essere espunti in ragione della prossima pubblicazione del processo;

    MANDA
    la Cancelleria per l’espunzione degli affogliati 289-313;

    DISPONE
    la notifica di questo decreto ai prevenuti presso i rispettivi domicili eletti, alle parti civili Banca Centrale e Catia Tomasetti presso i rispettivi domicili eletti (studio dell’avv. Tania Ercolani e studio dell’avv. Maria Selva), al denunciante Congresso di Stato presso l’Avvocatura dello Stato.

    San Marino, 16 settembre 2021

     

    Il Commissario della Legge Elisa Beccari