San Marino. Satira. La rubrica di Polly. ”GUIDI FOR PRESIDENT!”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Ciao amiche ma soprattutto amici!.

    E’ tanto che non ci si sente, lo so, e me ne dispiace. Le ultime settimane non state affatto facili. La vicenda del Covid, purtroppo, è piombata nella mia vita in maniera dirompente. Non per motivi di salute, sia ben chiaro. A proposito, scusate la divagazione, ma come cippa siamo messi con i vaccini?. Possibile non si riesca a dare un messaggio chiaro alla cittadinanza. Prima Ciavatta da una data. Poi la data salta.

    Poi adesso Teo Lonfernini dice che è l’Italia a non rispettare le intese sottoscritte. Ma queste intese chi le ha volute io, Marissa la mia amica hair Stylist , la Signora Ines o il governo di cui fan parte Ciavatta e Lonfernini? Boh. Il Covid purtroppo é entrato nell’azienda in cui lavoravo facendola chiudere. Una chiusura avvenuta miseramente nel silenzio mentre il Gatti (non quello originale come dice la politologa Signora Ines) e il Segretario di Stato con delega al “doppio cognome” Pedini Amati litigano, davanti a tutto il paese, sui ristori. Ristori che, alla fine della fiera, si ridurranno a frugali “spuntini”.

    Mi piace questa squadra di governo.

    Secondo la Signora Ines sembrano tutti dei protagonisti di una situation comedy. Litigano, si abbracciano, si odiano, si denigrano dopo essersi congedati ma l’uno dall’altro ma, quando sta per vacillare la poltrona, tutti compatti e granitici.

    Sono anche triste perché sento più parlare l’opposizione. Dove sono finiti i “Tres Amigos” di Libera, il giovane Ciacci, il Boschi con la sua suadente “erre” moscia ed il Muratori dai lineamenti mediterranei?.

    Meno male che, su Report e su La 7, ho sentito arrotare la “erre” del Presidentissimo della Commissione d’inchiesta sulla Banca CIS. Bene la “erre moscia”, male molto male il suo look con quei capelli poco curati, lo sciarpone da anni di piombo e un vestiario un po’ trasandato che non valorizzano il nostro Presidente.

    A proposito di Presidenti in Italia arriva Draghi e sembra che, Meloni a parte, tutti lo sostengano. Un miracolo. Io a San Marino, invece, non potendo contare di un Draghi mi accontenterei di un Guidi. Non un Guidi qualunque ma del nostro famosissimo concittadino Daniele Guidi. Ascoltare le sue gesta, domenica sera su La7, mi ha impressionato molto. Così come mi hanno impressionati i milioni contestati al giro del mascherine. Sono convinto che, con buona pace di Ciavatta Gatti Lonfernini e Pedini Amato, Guidi potrebbe guidare un governo di salute pubblica. Entrature ne ha, bella presenza pure, ha qualche problema giudiziario (ma in fondo fa curriculum), sicuramente è poliglotta ed è esperto di finanza. Why not?.

    Bacioni Polly

    PS: se con il lavoro è stato un disastro devo dire che sul versante sentimentale ci sono state delle belle novità. Non vi dico altro. Anzi posso solo dirvi che ha fatto “nuove e diverse” esperienze. A 39 anni grazie agli squat e a Instagram si possono aprire mondi inesplorati. Stay tuned.