San Marino. Se i rapporti giuridici di Asset passeranno in Cassa verrà violato il regolamento di Bcsm: ecco perché

  • Le proposte di Reggini Auto

  • La domanda sorge spontanea: come faranno il 10 luglio i rapporti giuridici di Asset Banca a passare in Cassa di Risparmio, senza possibili azioni di responsabilità che dovrà accollarsi lo Stato, dunque i sammarinesi? La risposta è contenuta nel “REGOLAMENTO DELLA RACCOLTA DEL RISPARMIO E DELL’ATTIVITA’ BANCARIA” di Banca Centrale (foto qui sopra), che a pagina 105, e precisamente all’Articolo VII.XII.9 – “Condizione di ammissibilità”, recita: “1. Le banche non possono cedere o acquistare AZIENDE, RAMI DI AZIENDA o RAPPORTI GIURIDICI INDIVIDUABILI IN BLOCCO quando da ciò derivi il mancato rispetto delle altre norme di vigilanza prudenziale di cui alla presente Parte”. Non a caso Giancarlo Venturini, Segretario Dc si chiede: “Lunedì nell’Assemblea dei Soci di Cassa dovrebbe esserci l’assorbimento di Asset con il passaggio dei rapporti giuridici. Tutto questo – dice il Segretario – senza che si sappia l’ammontare dell’operazione e se sia garantita la copertura finanziaria. Dove si troveranno le risorse?”. Senza risorse e senza copertura finanziaria e alla luce dei bilanci di Cassa, verrebbe meno il rispetto delle norme di vigilanza di cui si fa cenno nell’articolato di cui sopra. Ora appare evidente che tale passaggio di Asset dentro Cassa, non possa venire senza contravvenire al regolamento di Banca Centrale. Senza contare naturalmente tutte le altre forzature che abbiamo elencato in questi drammatici mesi. La speranza è che ci si possa mettere a un tavolo e trovare una soluzione che possa innanzitutto garantire il sistema e i sammarinesi.