San Marino. Secondo Adesso.sm fare impresa sul Titano sarà più facile

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Fare impresa a San Marino sarà più facile e più veloce, con risparmi anche in termini economici. Il decreto numero 69 “Norme di semplificazione burocratica per le Imprese”, ratificato nell’ultimo Consiglio Grande e Generale e pubblicato lunedì, fornisce una risposta concreta alle aziende che intendono insediarsi a San Marino ma anche a quelle già esistenti. Meno burocrazia, ergo meno carta, dunque risparmio di tempo, ma anche meno vincoli che rischiavano di fare preferire lo sviluppare imprese altrove. Tra le importanti novità introdotte da questo decreto, bene illustrate nei giorni scorsi dalla Segreteria all’Industria, l’incremento delle autocertificazioni da parte dei professionisti abilitati, la possibilità di presentare documenti in lingua inglese, aprendosi dunque sempre più agli investimenti esteri, la dilatazione dei tempi per il versamento del capitale sociale da 60 a 120 giorni, così come per il versamento della tassa di primo rilascio della licenza che non avverrà più immediatamente, al fine di dare alle attività più tempo per consolidarsi. Altra importante novità, l’abolizione del principio di coerenza fra oggetto sociale e licenza, che era legato alla classe di origine del codice Ateco, dando maggior spazio di manovra alle imprese e alle attività commerciali. Viene inoltre prevista la possibilità di aprire una seconda sede senza costi aggiuntivi nei centri storici, per periodi limitati (massimo 90 giorni), in determinati momenti dell’anno, questo per aumentare e migliorare la qualità dell’offerta nei periodi di maggiore afflusso, risposta questa elaborata assieme a USC. Queste sono solo alcune delle importanti novità introdotte dal decreto. Compito della politica è riuscire a dare delle risposte concrete alle esigenze di chi fa e intende fare impresa a San Marino, aiutando quei settori che rappresentano un comparto fondamentale nell’economia del nostro Paese e, di riflesso, dando anche nuove prospettive in termini occupazionali. Con questo provvedimento si forniscono ulteriori strumenti per attuare quel progetto di sviluppo previsto nel programma politico della coalizione Adesso.sm. Pe questo motivo non possiamo che guardare con soddisfazione la ratifica di questo decreto, certi che saprà dare i propri frutti per il Paese.

Adesso.sm

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com