San Marino. Segretario di Stato alle Finanze Marco Gatti: ”mantenimento del Rating di Fitch, un risultato lusinghiero”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Segretario di Stato Finanze Marco Gatti

    Riceviamo e pubblichiamo

    Il mantenimento del Rating di Fitch è il frutto di scelte importanti messe in campo dal Governo. La segreteria di Stato alle Finanze illustra i passaggi più significativi.

    Il mantenimento del precedente giudizio di Fitch era un risultato per nulla scontato e rappresenta un forte incoraggiamento per l’azione di Governo e la conferma della correttezza delle scelte adottate. Travolto, come tutti i Paesi, dalla pandemia da Covid 19 e le conseguenti emergenze, San Marino ha dovuto affrontare un immane impegno anche di carattere economico, in piena autonomia e senza aiuti da parte di organismi internazionali, come avvenuto invece per altri Stati. 

    È stata una reazione straordinaria, nella quale l’intera comunità sammarinese ha dato segno di maturità e senso di responsabilità.   

    Determinanti, per la valutazione degli esperti dell’Agenzia internazionale, le scelte adottate dal Governo per impostare interventi significativi in settori strategici e importanti riforme. 

    In questi mesi l’esecutivo ha dato seguito alle indicazioni del Fondo Monetario Internazionale, che suggeriva di reperire risorse finanziarie per riconvertire parzialmente il debito interno e sostenere le esigenze di liquidità del Paese, con l’emissione di un Titolo di Stato sul mercato internazionale dei capitali, il cui collocamento si concretizzerà a breve.

    Inoltre l’importante apertura di una linea di credito da parte della Banca Centrale Europea, a sostegno della liquidità del sistema bancario, ha rappresentato un segnale positivo che si aggiunge ad una serie di indicatori incoraggianti, che partono soprattutto dalla capacità del nostro sistema economico e dei nostri imprenditori di ripartire dopo la crisi pandemica, anche se permangono, come in tutti i paesi a vocazione turistica, difficoltà principalmente nel settore dell’ospitalità. 

    La Fitch, nel giustificare il mantenimento del rating precedente ha riconosciuto la valenza di alcune iniziative intraprese del Governo a sostegno della ripresa economica della Repubblica di San Marino nei prossimi anni, come:

    – L’imminente apertura di “The Market”, il cosiddetto Polo della Moda, con conseguenti ricadute positive sul sistema delle imposte;

    – I nuovi investimenti nel settore dei giochi;

    – Il completamento del piano territoriale per la fibra ottica;

    – L’espansione del settore turistico legato al settore del Wellnes, con particolare riferimento alla emissione del bando internazionale, che apre ad investitori sia stranieri che sammarinesi per la riqualificazione e il rilancio del settore turistico-commerciale (Delibera n.8 del 14 settembre 2020).

    Una scelta inspiegabilmente contestata da alcune forze di opposizione, apprezzata e valutata positivamente invece dagli economisti dell’Agenzia di Rating.

    Da questi indicatori positivi riparte l’impegno del Governo per una scalata nel giudizio di rating che dovrà essere emesso dalla medesima agenzia a partire dei prossimi mesi.

    San Marino, 13 Ottobre 2020/1720 d.F.R.