San Marino. Segretario Renzi deve dirci se è lei al telefono con Marino Grandoni. Deve dirci la verità! … di Marco Severini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ancora nessun commento da parte del Segretario di Stato (ministro) agli Esteri Nicola Renzi dopo la pubblicazione della telefonata compromettente tra quel Nicola e il patron di Banca Cis Marino Grandoni.

Segretario Renzi è lei quel Nicola?

Deve rispondere al paese di quella telefonata, lo sa? Mica può fare finta di nulla!

Se non fosse lei, e auspico che la magistratura acquisisca immediatamente i tabulati delle chiamate ricevute da Marino Grandoni per vedere se il numero del suo cellulare, o il telefono della sua abitazione o quello della Segreteria di Stato agli Esteri sono stati usati per chiamate il patron di Banca Cis, deve dircelo immediatamente.

Lo sa che la telefonata è molto compromettente? In quella telefonata è palese, qualora fosse lei, che la politica ed il governo del paese ha abdicato a favore delle voglie, dei capricci e degli interessi di Marino Grandoni e dei suoi accoliti. La frase, dove tra l’altro vi da degli incompetenti e qui ha ragione, che più mi ha dato fastidio è quando le dice (se fosse lei) che ha perso il controllo del Condir di Banca Centrale! Quindi vuol dire che fino a quel momento lo aveva! Complimenti!

Da quella telefonata si capisce, ripeto se fosse lei, che non c’è più un governo – almeno per le questioni bancarie e finanziarie – e che chi comanda in questo paese è MARINO GRANDONI.

Spero vivamente che lei faccia chiarezza e dica a chiare lettere che NON E’ LEI quel Nicola che si è zerbinato a Grandoni.

Altrimenti le sue dimissioni e quelle di questo governo fantoccio, e non solo, nelle mani di Grandoni sono un atto dovuto a tutto il paese. 

Distintamente

Marco Severini – direttore ed editore

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com