SAN MARINO. Segreteria di Stato per gli Affari Esteri: intervento di Luca Beccari al Comitato dei Ministri dell’Iniziativa Adriatico Ionica

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  •  

    Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri Luca Beccari è intervenuto in mattinata, in
    modalità digitale, al Comitato dei Ministri dell’Iniziativa Adriatico Ionica condotto dalla
    Presidenza slovena.
    Centrale è stato il tema della gestione della pandemia; Beccari ha sottolineato nel suo
    intervento i sensibili passi compiuti da San Marino nell’ultimo anno, confermando
    l’impegno attivo teso alla messa in sicurezza dei suoi cittadini, soprattutto attraverso
    un’adeguata campagna vaccinale.
    L’occasione della ministeriale ha favorito l’opportunità di un confronto aperto fra Stati
    appartenenti alla Strategia europea per la Regione Adriatico Ionica, in merito alle
    ripercussioni dell’emergenza sanitaria, richiamando il valore della cooperazione fra
    Stati, coinvolti in sfide comuni e problematiche affini a livello sanitario, economico e
    turistico. Relativamente a quest’ultimo settore, si richiama la prioritaria rilevanza per
    l’indotto a livello di investimenti e di opportunità economiche.
    Nella stessa mattinata, il Segretario di Stato Beccari è altresì intervenuto al Forum
    ministeriale di EUSAIR, per la prima volta in qualità di Osservatore, accolto con positivo
    entusiasmo da parte degli Stati aderenti.
    Tale piattaforma di collaborazione e coesione territoriale, promossa e sostenuta
    dall’Unione europea, rappresenta per San Marino un altrettanto fervida opportunità per
    condividere scelte e proiezioni in ambito europeo, quali l’attuale percorso di
    associazione con le Istituzioni comunitarie.
    Beccari ha sottolineato il significato della gestione comune di collaborazioni strategiche.
    “San Marino, grazie alla sua storia millenaria di indipendenza – ha pronunciato il
    Segretario di Stato- di pace e di neutralità, può costituire un valore aggiunto da
    condividere con gli altri partner regionali per rinvigorire la fiducia nei valori posti alla
    base dell’integrazione macro-regionale e per rafforzare gli obiettivi di EUSAIR”.