San Marino. Sentenza del Giudice dei Giudici. Va avanti il giudizio di responsabilità sul Giudice Volpinari intentato da Marco Severini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Prosegue la speciale causa di responsabilità civile intentata contro lo Stato da Marco Severini, difeso dall’Avv. Achille Campagna, per l’archiviazione lampo della sua querela contro il Giudice Buriani.
Dopo il deposito della citazione da parte di Severini, nella fase introduttiva sono intervenuti sia lo Stato che il Giudice Antonella Volpinari, chiedendo quest’ultima di dichiarare inammissibile l’azione contro di lei perché proposta ancor prima di aver impugnato il suo provvedimento davanti al Giudice d’Appello, dunque prima che fosse definitivo.
Il Giudice per la Responsabilità Civile dei Magistrati, Prof. Renato Balestra, ha bocciato l’istanza di inammissibilità del Giudice Antonella Volpinari con la Sentenza N.31/2018, ordinando la prosecuzione del giudizio.
Il difensore di Severini, l’Avv. Achille Campagna, si era opposto all’istanza per svariati motivi, fra cui uno fondato sulle differenze fra la legge sammarinese e quella italiana in materia di responsabilità dei giudici, parendo la nostra legge più “ampia” di quella italiana nell’ammettere l’azione.
Il “Giudice dei Giudici”, dal canto suo, accoglie solo l’ultimo motivo di contestazione proposto dalla difesa di Severini, basato su di un richiamo alla pratica giudiziaria di Strasburgo, e sulla intervenuta ordinanza di aprile 2018 del Giudice d’Appello, Prof. David Brunelli, che ha rigettato l’opposizione, proposta sempre da Severini, contro l’archiviazione.
Poiché l’archiviazione è divenuta definitiva già ad aprile 2018, i requisiti per procedere esistevano dunque già da prima che il Giudice Volpinari presentasse istanza di inammissibilità.
Il giudizio andrà quindi avanti.
La vicenda, che trae origine dall’ormai famoso Consiglio Giudiziario del 19 dicembre 2017, si interseca con l’altra denuncia sugli stessi fatti, presentata dall’ex Magistrato Dirigente, Valeria Pierfelici, contro il Giudice Buriani, condannato però in quel caso per diffamazione con decreto penale (opposto da Buriani).
La diffamazione, per cui è stato emesso il decreto penale, sarebbe consistita nell’aver il Giudice Buriani accusato falsamente la Pierfelici e ad altri giudici del settore civile di favoritismo proprio nei confronti di Marco Severini, Direttore del Giornalesm.com
Anche Marco Severini -si ricorderà- aveva querelato il Buriani a gennaio 2018, con l’Avv. Achille Campagna, suo difensore, per gli stessi fatti, ma la sua querela finì archiviata in soli venti giorni.
“Per questo presentò, di lì a poco, causa di responsabilità ai sensi della Legge Costituzionale 144/2003” spiega l’avv. Campagna.

Repubblica Sm

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com