San Marino. Sondaggio della Dc sulla preferenza di voto se ci fossero le elezioni in questo momento.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SondggioGira tra gli ambienti politici della maggioranza un documento iper segreto, ovvero quello relativo ad un sondaggio sulle preferenze di voto qualora ci fossero le elezioni in questo momento. Il sondaggio ha come data di riferimento il 31.01.2015

Sembrerebbe che il sondaggio, su un campione di 500 persone sammarinesi, sia stato commissionato dalla Democrazia Cristiana sammarinese, primo partito della coalizione Bene Comune.

I risultati sembrerebbero davvero dirompenti per Bene Comune ed è questo il motivo per cui sono tenuti segreti.
La percentuale del non voto, del non so, dovrebbe attestarsi attorno ad un 50%.

Netta flessione dei partiti di Bene Comune che assieme anche all’UPR ed ai Socialisti non arriverebbero al 51%.

La Dc dovrebbe scendere attorno ad un 15% contro il 29% delle elezioni del 2012

Il Psd si attesterebbe ad 7,5%. Nel 2012 aveva preso un 13%

Il Partito Socialista prenderebbe solo un 3,5% contro un 12% del 2012.

Sembrerebbero azzerati l’UPR e Alleanza Popolare che non riuscirebbero nemmeno a superare il quorum dei 700 voti. Nel 2012 l’Upr si era attestato ad un 8,35% (1.651 voti) ed Alleanza Popolare ad un 6,67 (1.319 voti)

Nelle opposizioni in ascesa Civico 10, stabile Rete, in forte discesa Sinistra Unita e Per San Marino. Ottima performance dei movimenti di centro destra che assieme dovrebbero essere il secondo movimento dell’opposizione . Diversi hanno nominato Lorenzo Busignani pur non essendo più un politico, Luca Lazzari e Federico Pedini Amati consiglieri indipendenti. Nessuno o pochi, sembrerebbe, hanno fatto il nome di Denise Bronzetti, l’altra indipendente.

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com