San Marino. SPECIALE…ALLA RICERCA DELL’INVERNO …. di Luca Gualandra

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

neveSPECIALE…ALLA RICERCA DELL’INVERNO…. Ce lo stiamo chiedendo tutti….dov’è finito l’inverno?..il freddo?…insomma le settimane passano ed il “generale” del nord rischia di rimanere un “desaparecido”…Ma quali sono le cause di questa anomalia?..effettivamente di un’anomalia si tratta: a parte la retrogressione di aria fredda da nord est di fine novembre, dispensatrice di qualche centimetro di neve, non possiamo che rilevare un nulla di fatto. Dicevo quali i motivi?..prendiamo in atto innanzitutto che l’inverno italico dipende, e non poco, dal raffreddamento del continente europeo. Ebbene la vecchia Europa quest’anno è stata letteralmente martoriata (almeno in questo primo scorcio stagionale) da miti venti occidentali…Dobbiamo sapere che tale insistenza delle correnti oceaniche sono la regola nei mesi di ottobre e novembre (prima metà del mese soprattutto), poi, però, vi è statisticamente un rallentamento della “trottola” atlantica che diventa meno invasiva sul continente. Il problema è che quest’anno questi venti oceanici si stanno prolungando oltremodo anche in pieno inverno ed il clima nel suo complesso non può non risentirne. Insomma, siamo indietro con la stagione di un mese circa; solo nella prossima settimana si avverte, dall’analisi dei modelli, un rallentamento di tale mite flusso “rovinainverno”. Gradualmente torneremo verso temperature sempre più in linea con quelle di gennaio. Per la neve, presumo, bisognerà attendere ancora; il freddo, se non il vero e proprio gelo, si impossesserà dell’Europa centrale e settentrionale ed al momento pare che le nostre latitudini rimangano escluse da tale ingerenza o comunque interessate solo marginalmente Ci aggiorniamo. Buona serata

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com