San Marino. Ssd (partito del Segretario Michelotti) parla di “UN NEW DEAL VERDE”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

UN NEW DEAL “VERDE”

Non è la prima volta che i giovani si mobilitano contro il surriscaldamento della Terra, ma è la prima volta che questa urgenza si impone all’opinione pubblica.

Il Global Strike for Future dei ragazzi contro l’indolenza dei governi sui cambiamenti climatici non è una protesta estemporanea, ma la presa di coscienza di una nuova generazione più consapevole dei rischi che corre l’umanità.

Quando le Nazioni Unite denunciarono l’emergenza climatica, combattere il riscaldamento globale era un’eccentricità, un approccio drastico per affrontare le contraddizioni create dalla crescita industriale ed economica.

Ora le cose sono cambiate.

Non c’è solo lo sciopero dei ragazzi, ma anche l’impegno di molteplici settori economici teso all’implementazione dell’uso di energia pulita. E’ sempre maggiore lo sviluppo di produzioni green, come macchine elettriche pure, sistemi per approvvigionarsi di fonti di energia rinnovabili (fotovoltaico, eolico orizzontale, geotermia, ecc.) ed è in continua evoluzione la ricerca sulla sostenibilità e sull’economia circolare.

I Millennials che oggi scioperano in tutto il mondo, sono l’emblema di questa nuova sensibilità che li porta a contestare lo schema tradizionale secondo cui i sogni non si possono realizzare e i soldi non si riescono a trovare.

E’ il tempo di non sottostimare ulteriormente l’urgenza di salvare il pianeta, perché ci stiamo dirigendo verso una Terra non più ospitale per la razza umana. Se il pianeta continuerà a riscaldarsi con questo ritmo, infatti, nel 2100 intere zone dell’America e dell’Africa, dell’Australia e dell’Asia, saranno rese inabitabili dal caldo, dalla desertificazione e dalle inondazioni.

E’ il momento di agire, di passare dalle parole ai fatti e in tal senso lo Sciopero Globale per il Futuro rappresenta un eccezionale monito rivolto alle classi dirigenti di tutto il mondo affinché da parte loro vi sia una forte e chiara assunzione di responsabilità per contrastare concretamente la deriva climatica che rischia di mettere in serio pericolo l’esistenza stessa del genere umano.

Sinistra Socialista Democratica si impegnerà affinché le parole e l’energia che si respirava oggi in Piazza della Libertà, non cadano nel vuoto ma si concretizzino in azioni.

 

San Marino, lì 15 marzo 2019

 

Ufficio Stampa

Sinistra Socialista Democratica

 

Nelle foto qui sotto i lavori di Murata e gli alberi abbattuti in Via Paolo III

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com