San Marino. Stefano Ercolani: “Giù le mani da Asset”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Tutti danno Asset per finita ma non si tiene conto di due aspetti fondamentali.
    Il primo è che il Collegio dei garanti si deve ancora esprimere in merito alla legittimità del decreto 89 che prevede il passaggio di Asset in Cassa. Se fosse illegittimo l’Asset deve ritornare ai legittimi proprietari. Ma non solo. Entro il prossimo 11 dicembre deve essere convocata l’udienza per il ricorso alla Liquidazione coatta amministrativa presentata dai soci di Asset Banca. Nel caso fosse accolta Asset non può entrare in Cassa e ribadisco per questi motivi non è corretto parlare di Asset acquisita da CARISP, di dipendenti e c/c di Asset ecc. Che fretta c’è? Forse la stessa fretta che ha visto il deposito della Lca di parte di Banca Centrale un quarto d’ora prima dell’udienza che poi ha portato alla sospensione del 2° commissariamento? Oppure il Presidente di Cassa si vuole sostituire alla Magistratura dando disposizione sui rapporti giuridici di Asset prima che la stessa si esprima? Il Governo ha cacciato Savorelli e accettato le dimissioni di Grais eppure Asset deve andare in Cassa. Dove è il rispetto delle istituzioni? Il Governo stesso chiede rispetto e non attende le sentenze dei Tribunali.
    Incredibile!

    Stefano Ercolani in rappresentanza di numerosi azionisti Asset