San Marino. Strategia negoziale collaborativa a Bruxelles e a San Marino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Strategia negoziale collaborativa a Bruxelles e a San Marino

Le 5 donne del gruppo “Conversazioni su San Marino” hanno chiesto al Segretario agli Esteri di adottare una strategia collaborativa all’interno del paese e di abbandonare la soluzione di “io vinco, tu perdi”

La relazione Aguilar fornisce raccomandazioni precise di sondaggio della pubblica opinione affinché sia valutata l’importanza dell’integrazione di San Marino all’Europa nel breve e nel lungo termine e sia prevenuto il rischio di rifiuto da parte dei cittadini sammarinesi dell’accordo di associazione alla Comunità Europea.

Per condividere bisogna conoscere i contenuti, studiarli e fare le valutazioni dei vantaggi e degli svantaggi nell’immediato e a lungo termine.

Consapevoli della forza di questi valori, le componenti del gruppo “Conversazioni su San Marino” hanno partecipato al ciclo di incontri pubblici sul tema “San Marino verso l’Europa” e, nel Castello di Domagnano, hanno chiesto direttamente al Segretario agli Esteri, interlocutore politico in materia, quanto segue.

  • Conoscere subito il corpo normativo europeo (acquis comunitario stimato in 12.000/13.000 atti normativi) che c’è l’obbligo di introdurre nel nostro ordinamento giuridico, riservando al passaggio successivo la conoscenza dei testi unici, dopo che si è applicata “la tecnica del rinvio dinamico.”

La tecnologia digitale è l’aiuto indispensabile per divulgare i contenuti, permettere lo studio, promuovere la valutazione, in modo da dare concretezza alla condivisione sulle fonti autentiche. In tal senso è stato chiesto di inserire i contenuti in una piattaforma digitale.

 

  • Conoscere nel dettaglio l’elenco delle deroghe da contrattare al fine salvaguardare le specificità di San Marino, piccolo Stato, con lo scopo di studiare, verificare e valutare i costi e i benefici a breve e lungo periodo dell’accordo di associazione all’Unione Europea che si inizia a firmare.

 

  • Sono state poste le domande sul tema della libera concorrenza e il problema dei monopoli interni e del fiscal compact o patto del bilancio in pareggio.

 

  • Infine è stato ribadito che dal contenuto della relazione Aguilar si desume sia stato adottato un sistema negoziale collaborativo, per cui abbiamo auspicato che lo stesso sistema collaborativo sia adottato all’interno della Repubblica e quindi sia abbandonata la strategia del “io vinco, tu perdi” perché ora in discussione c’è il benessere immediato e futuro della Repubblica e della sua popolazione.

Con razionale soddisfazione, il gruppo “Conversazioni su San Marino” ha appreso dalla stampa la votazione in Consiglio Grande e Generale di un comune ordine del giorno sul tema dell’Europa e osserva con attenzione la prosecuzione degli eventi.

Angela, Fausta, Marcella, Orietta, Rita

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com