San Marino. Tania Ercolani coinvolge BANCA CENTRALE sul caso Filipin. La sentenza di archiviazione del FALSO INNOCUO commentata. Parte2

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Ecco a voi, come preannunciato, la SECONDA PARTE.

    Per chi non avesse visto la PRIMA PARTE eccola qui sotto.

    San Marino. Tania Ercolani al Giudice: ”E’ STATO UN REFUSO ED E’ STATA LA SEGRETARIA”. Caso Filipin. La sentenza di archiviazione del FALSO INNOCUO commentata. Parte1

     

    Ecco la SECONDA PARTE. Pubblicheremo integralmente per spezzoni il dispositivo di archiviazione a firma Commissario Beccari del 22 aprile 2022.

     

    DISPOSITIVO DI ARCHIVIAZIONE – Parte 2

    Ciò in quanto l’istanza era stata materialmente predisposta e inoltrata per mail al destinatario dalla propria segretaria, che aveva adottato quale modello una delle precedenti istanze già trasmesse all’Ufficio Attività Economiche, per conto di RAS, con cui si chiedeva l’iscrizione dei trasferimenti delle quote sociali tempo per tempo effettuate, su incarico degli acquirenti.

    L’avv. Ercolani rappresentava e documentava, inoltre, di aver richiesto la cancellazione delle pregresse iscrizioni effettuate su incarico degli odierni denuncianti siccome espressamente richiestole dallo stesso ufficio pubblico, il quale aveva ricevuto una comunicazione da parte di BANCA CENTRALE che lo informava circa la mancanza della prescritta autorizzazione preventiva alla cessione delle partecipazioni di RAS, contemplata dalla regolamentazione vigente in ambito assicurativo, sopra richiamata.

    FINE PARTE SECONDA