SAN MARINO. Terzo appuntamento per il “Circo Letterario” il nuovo format ideato da zoomma.news

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il 27 settembre alle ore 21 lo chapiteau del “Castello del Circo” in via 28 luglio, 224 Borgo
    Maggiore-Rep.San Marino ospita una nuova storia, delicata e potentissima “Due volte vita-Il
    coraggio di ricominciare” di Fiorinda Pedone, un testo foriero di un messaggio potente e
    complesso, semplice per il cuore difficile per la mente: le sfide della vita i grandi dolori possono
    diventare occasioni per dare un taglio differente alla propria storia personale.
    L’evento ha ottenuto il Patrocinio della Segreteria di Stato Istruzione e Cultura.
    A descrivere lo spirito della serata le parole dell’autrice stessa:
    “Domenica 27 settembre sarò a San Marino a presentare il mio nuovo libro: "Due volte vita", nel
    magico scenario circense di Borgo maggiore.
    Una serata che ha l'ambizione di farci volare sul trapezio delle emozioni tra letture e intime
    confessioni del cuore, portate a galla dagli abili giocolieri: Chiara Macina e Carlo Biagioli.
    Il tema sarà la vita, quella che ho avuto in sorte e che benedico, e quella che di volta in volta si è
    trasformata grazie all'abilità del clown, che piange e ride e si diverte e si s – catena (si libera dalle
    catene) come un rimbambito (che è ritornato bambino), perché ha compreso che tutto è un gioco da
    giocare seriamente e se ci prendiamo troppo sul serio si finisce per restare intrappolati dentro le
    esperienze che di volta l'Esistenza ci presenta. Insomma ci sarà da divertirsi, da far planare sulla
    pelle qualche lacrima, da accogliere i riflessi della mia storia per ricongiungerli alla propria e
    diventare una sola grande trama. Vi aspetto, lo spazio saprà accogliere con cura tutti quanti,
    grandi e piccini perché si sa il circo anche se letterario è sempre circo, rompe gli schemi della
    serietà mostrandoci un'altra chiave di lettura, tutta focalizzata sulle sensazioni e lo stupore che
    fiorisce quando non si sa cosa accadrà”.
    Ancora una volta le suggestioni della parola scritta creano un’alchimia perfetta con le suggestioni di
    una location circense, un luogo onirico dove ciascuno di noi trova una giusta dimensione per
    riflettere, sognare e crescere.