San Marino. Tre Penne, intervista ad Alessandro Chiurato

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  •  

    Arrivato nell’ultimo giorno di calciomercato della sessione estiva, Alessandro Chiurato è subito diventato un leader nello spogliatoio del Tre Penne a suon di gol e giocate importanti.

    L’attaccante originario di Carpi traccia un bilancio dei primi mesi con la maglia del Tre Penne: “Mi sto trovando molto bene, qui ho trovato degli ottimi compagni e una società molto seria. Ci alleniamo agli ordini di un allenatore e del suo staff molto competenti. Ad inizio stagione abbiamo perso la finale di Supercoppa e per questo motivo eravamo molto amareggiati; poi ci siamo ripresi e abbiamo iniziato al meglio il campionato: penso di aver dato il mio apporto alla squadra e nelle ultime partite ho fatto sempre meglio. L’unica pecca è il fatto di aver saltato l’ultima gara dell’anno per squalifica rimediata contro il Tre Fiori.

    Per l’attaccante con la maglia numero 23 sono 8 i centri fin qui in stagione, 6 in campionato e due in Coppa Titano. Chiurato si esprime così sul numero di gol che vorrebbe segnare: “Sono scaramantico, non si dice mai il numero dei gol. Spero solo di segnarne il più possibile per aiutare i miei compagni. Il gol è una cosa secondaria perché per me l’importante è vincere e ottenere punti pesanti, se poi arriva una mia rete tanto meglio.”

    Un rapporto speciale quello con il compagno di reparto Michael Angelini, come ci racconta l’attaccante biancazzurro: “Con Michael c’è un rapporto molto speciale: innanzitutto come persona perché è stato uno dei primi ad inserirmi nel gruppo essendo lui uno dei leader; poi in campo, anche se all’inizio non avendo mai giocato insieme facevamo un po’ fatica. Stiamo facendo sempre meglio in coppia, siamo un grattacapo per le difese avversarie. E’ sempre piacevole avere accanto giocatori così bravi come lui.”

    Infine un pensiero sulle aspettative future riguardanti il Tre Penne: “Questa squadra può arrivare lontano, abbiamo un’ottima rosa e anche coloro che entrano dalla panchina sono giocatori validi. Inoltre abbiamo uno staff tecnico e una dirigenza che ci seguono costantemente. Dovremo affrontare tanti avversari, consapevoli del fatto che vorranno batterci. Se tutti daremo il massimo potremmo toglierci grandi soddisfazioni.”

    FOTO © FSGC

    Ufficio stampa SP Tre Penne

    Matteo Pascucci