San Marino. Tribunale: ”aperto un fascicolo per Vannoni – Stamina”. Indagato per truffa ed esercizio abusivo dell’attività medica.

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Davide-Vannoni-Stamina-Nature-plagioPer ora è stato aperto un fascicolo con le carte che sono nella disponibilità del Tribunale sammarinese. La prima rogatoria è arrivata da Torino nel 2009 eppoi almeno un’altra ed anche l’esposto dell’Autorithy sanitaria che ha dato l’impulso decisivo per l’apertura di un fascicolo al Commissario della Legge Simon Luca Morsiani.

    Vannoni, che come è noto non è un medico, organizzava nel 2009 a San Marino le infusioni di cellule staminali che veniva eseguite illegalmente dal Dottor Luciano Fungi all’interno della IMB di Rovereta. Nella stessa struttura si eseguivano anche i prelievi delle staminali.

    COSTO DELLA TERAPIA 42.300 euro. Questo pagò il Signor Claudio Font (torinese) che morì nel 2009 all’età di 73 anni. A nulla sono valse le iniezioni di staminali.

    C’è il caso anche del signore che venne a San Marino e dopo l’infusione al rientro in albergo si sentì male, si recò in pronto soccorso e Vannoni gli suggerì di mentire dicendo che si era sottoposto ad una rachicentesi.

    Ma i casi sono molti di più. All’epoca non venne avviata nessuna causa penale a San Marino. Ora il fascicolo è stato aperto per truffa, somministrazione di terapia medica non validata e potenzialmente pericolose, esercizio abusivo dell’attività medica. Partirà anche una rogatoria dal Tribunale sammarinese verso la volta di Torino. Quindi Vannoni ed il Prof. Fungi verranno prima o poi interrogati a San Marino.

    Verranno anche indagati chi dovevano vigilare e non l’hanno fatto. Non hanno impedito che si facesse questo tipo di somministrazioni.