San Marino. Tutti a piedi, il 9 ottobre è la Giornata Nazionale del Camminare La Genga invita ad una passeggiata tra il parco Laiala e il parco Ausa, ricordando che camminare è bello e mantiene in salute

  • Le proposte di Reggini Auto

  • La Giornata del Camminare è una manifestazione nazionale promossa ogni anno nella seconda settimana di ottobre da FederTrek per la diffusione della cultura del camminare attraverso il coinvolgimento dei cittadini, del mondo dell’associazionismo e delle amministrazioni locali. Quest’anno cade nella data del 9 ottobre. Tutti sono invitati a camminare insieme o da soli ed è possibile trovare tantissime iniziative. Tra queste quella dell’Associazione Escursionisti Sammarinesi “La Genga”. 

    Tutte le persone interessate si dovranno ritrovare domenica mattina alle ore 8,30 al parcheggio della scuola elementare di Serravalle (via Marino Moretti) da dove si partirà per una passeggiata tra il parco Laiala e il parco Ausa. 

    Ritorno alle auto alle ore 12,15 circa. Si farà la consueta colazione a cura della Genga lungo il tragitto. Il contributo richiesto è di 3,00 euro. 

    Il percorso è facile, per una lunghezza di circa 7,5 chilometri, con saliscendi iniziale.

    Si consigliano scarpe da trekking leggero. Non occorre prenotazione. 

    Camminare non è solo una sana abitudine che fa bene al corpo e allo spirito. Gli aderenti alla Genga credono che il camminare sia anche un impegno civile. Un gesto naturale che ha la potenzialità di innescare un ciclo virtuoso per un nuovo stile di vita che renda marginale l’uso dell’auto e contribuisca allo sviluppo sostenibile.

    Camminare è l’unica attività effettivamente a impatto zero e quando ci si ferma in qualche luogo, lo si lascia più pulito di come lo si è trovato. 

    A piedi si intraprende un sentiero misterioso, si scala una vetta, si entra in un bosco lasciandosi rigenerare dalla sensazione di benessere che infonde, con i suoi suoni, profumi, emozioni profonde.

    Scoprire San Marino camminando, è un’emozione unica. Boschi quasi inesplorati, campi, radure selvagge, sentieri antichi sepolti tra il verde. Forre, fossi, calanchi, gole, radure. Non passano macchine, non ci sono case, ma solo siepi di rovi, erbe e frutti selvatici. Sembra incredibile, ma è San Marino. Una San Marino davvero speciale, che solo pochi ammirano, amano, rispettano e riscoprono attraversandola rigorosamente a piedi. Per poi raccontarla agli altri e promuovere anche in questo modo l’amore per il nostro Paese. 

    San Marino 5 ottobre 2022