San Marino. UEFA Share: Guidi, Chiarabini e Arcangeli a Bucarest per un seminario sul calcio femminile

Si è concluso giovedì 30 marzo a Bucarest il seminario UEFA Share Women’s Football Competence Framework, dedicato all’approfondimento del calcio femminile. Presenti le Federazioni calcistiche di Romania (padrona di casa), Inghilterra, Moldova, Estonia, Polonia, Turchia, Grecia, Bielorussia, Austria e San Marino. A rappresentare la FSGC Jessica Guidi, membro del Consiglio Federale, Carlo Chiarabini, Direttore del Dipartimento di Formazione e Gionata Arcangeli, Responsabile del Settore giovanile femminile sammarinese.

Numerosa la rappresentanza femminile anche tra gli esperti UEFA, come Anna Signeul e Sonia Kienzler, che hanno guidato il seminario con piglio e determinazione. Interessante intervento anche da parte di Kris Van der Hagen, Direttore Tecnico del Belgio ed assistente della Nazionale Femminile belga, che ha illustrato i punti di contatto tra il calcio dei due sessi, sottolineando come le differenze sostanziali presenti venti anni fa si siano assottigliate notevolmente, soprattutto dal punto di vista tecnico e tattico.

Le attività proposte, teoriche e di campo, hanno avuto la finalità di evidenziare l’importanza della crescita di un movimento che conta oggi incrementi notevoli in tutta Europa. Affrontati anche gli argomenti del fitness e del ruolo del portiere nel calcio femminile, aspetti ricchi di specificità proprie. In tal senso la riflessione è caduta sulla necessità di adeguare i contenuti dei corsi di formazione per allenatori, affinché i nuovi tecnici possano essere pronti ad allenare anche squadre di calcio femminile – consapevoli di  alcune logiche peculiarità. Il pannello di esperti della UEFA ha prodotto un documento che indica le minime competenze da inserire nei programmi dei corsi che le varie Federcalcio promuovono a livello nazionale. I responsabili della formazione dei diversi paesi presenti si sono confrontati scambiandosi opinioni, idee ed esperienze, con l’impegno di andare in questa direzione per riuscire a standardizzare, nel limite del possibile, i percorsi formativi dei nuovi aspiranti allenatori nel calcio moderno. Un lavoro stimolante ed impegnativo, che anche San Marino affronterà nei prossimi mesi, a partire dal corso UEFA B Goalkeeping di prossima realizzazione presso la FSGC.

pastedGraphic.png

  FSGC | Ufficio Stampa

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Screenshot