San Marino. Una ”affezionata lettrice” sull’articolo di ieri del Fatto Quotidiano

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Riceviamo e pubblichiamo

    Gentilissimo Direttore, ci risiamo… Anche oggi Il Fatto Quotidiano scrive un articolo dettato dalla attuale opposizione sammarinese o da qualche sua appendice.

    Gettare discredito sul proprio Paese solo per fini politici è molto miope, fa male a tutti.

    Ovviamente le informazioni che vengono passate ai compiacenti giornali italiani sono incomplete. La difesa della magistratura Sammarinese deve essere fatta sul campo da essa stessa, con comportamenti professionali e cristallini. Dando garanzia di imparzialità e di corretto funzionamento ai cittadini e a chi vuole investire a San Marino.

    Difendere aprioristicamente la situazione in cui ora versa il potere giudiziario sammarinese mostra il fianco a diverse interpretazioni: si legge oggi nell’articolo ripreso anche da un giornale sammarinese “….chi investirebbe mai in un paese dove qualunque maggioranza politica può svegliarsi, cambiare le leggi a proprio uso e consumo e decidere a chi farle applicare?..”. Non si capisce però se ci si riferisca alla precedente maggioranza e al precedente governo, che con la nomina del Magistrato Dirigente in sostituzione della Professoressa Pierfelici fece proprio ciò che oggi si contesta.

    E in più aggiungerei “chi investirebbe mai in un paese dove un avvocato italiano diventa giudice, pur continuando a fare l’avvocato in Italia, e giudica chi ha avuto come controparte in un procedimento Italiano?”.

    A questa, e ad altre domande retoriche come questa, farei rispondere al Fatto Quotidiano e al suo suggeritore.

    Una Sua affezionata lettrice