San Marino. Under 17 in Paradiso: altro tris al Liechtenstein

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Riceviamo e pubblichiamo

La Nazionale U17 di San Marino dimostra in avvio di partita – la seconda contro i pari età del Liechtenstein in 48 ore – che l’ampio, netto e meritatissimo successo di venerdì sera non è stato frutto del caso. I ragazzi guidati eccezionalmente da Matteo Magnani hanno messo in campo un’altra partita di spessore, nonostante una formazione titolare largamente rinnovata rispetto a due giorni prima. 

Dieter Alge cambia l’assetto tattico, avanzando Gassner al fianco di Rizzuti per sfruttare la fisicità del centrocampista alpino. Eppure sul primo corner dell’incontro è il suo collega di reparto – il più basso in campo – a incocciare di testa, spedendo alto. Gli ospiti sono decisamente più propositivi oggi, facendosi vedere con l’iniziativa di Gassner al 10’, ma nessuno dei suoi compagni a rimorchio riesce a sfruttare la sua ottima iniziativa personale.

La replica sammarinese è affidata a capitan Lazzari che punta e sfonda sulla destra per poi mettere un pallone pericoloso sul secondo palo, dove Neusüss interviene in maniera provvidenziale e puntuale: sulla vagante si fiondano poi Ercolani e Severi, che calciano senza troppa convinzione verso la porta di Strunk. San Marino dà continuità alla sua manovra, tornando a farsi vedere al 19’: intelligente la battuta rapida di una punizione da parte di Lazzari che innesca Severi; il terzino arriva alla conclusione respinta da Strunk, su cui si butta ancora il capitano sammarinese: il suo contro balzo esce però di un soffio alla destra dell’estremo alpino.

I rossoblu sono ancora pericolosi attorno alla mezz’ora: Mattia Sancisi pecca di leggerezza nel contrasto su Gassner ai venti metri; il centrocampista può così liberare un timido destro da buona posizione, che Battistini accompagna in calcio d’angolo. 

Col passare dei minuti è però San Marino a prendere il pallino del gioco in mano e in chiusura di frazione arriva anche il gol che ne sancisce la predominanza nel primo tempo: Lazzari – direttamente da piazzato – sorprende Strunk scavalcando la barriera e sbloccando il risultato in favore dei Titani. Si va così al riposo sul minimo vantaggio Biancoazzurro.

Unica novità ad inizio ripresa è l’inserimento di Renzi, che va ad occupare la posizione di esterno destro di centrocampo al posto di Ercolani. Intanto il Liechtenstein sfiora il pareggio in avvio, sugli sviluppi di un corner concesso dalla retroguardia sammarinese: sugli sviluppi della palla inattiva, la sfera arriva sul secondo palo dove Fischer è lesto a dribblare un avversario nello stretto salvo sparare alto da posizione invidiabile. Gli ospiti mostrano altro piglio e poco dopo guadagnano un calcio di punizione dal limite con Gassner: lo stesso centrocampista si occupa della battuta, esaltando i riflessi di Battistini che è agilissimo nel togliere il pallone dall’angolino.

È questo nettamente il momento migliore del Liechtenstein che spinge sull’acceleratore per rientrare in partita anche dal punto di vista del risultato: due piazzati consecutivi di Rizzuti e Schlegel però non sono forieri di occasioni concrete, decisamente meglio sul terzo – calciato al 72’ – che vede Neusüss inserirsi tutto solo sul secondo palo. Il colpo di testa in assoluta libertà è solo abbozzato ed il pacchetto difensivo sammarinese può tirare un sospiro di sollievo. Di lì a qualche minuto dalla panchina sammarinese si alzano Gatti e Cola – entrambi a segno nel successo di due giorni fa -: il raddoppio arriva una manciata di secondi più tardi e porterebbe la firma di D’Addario. Peccato però che Clemente ne ravvisi la posizione di off-side e si resta sul punteggio di 1-0. Medesima sorte per il tentativo in contropiede di Luque Notaro: unica differenza è che all’82’ il brasiliano – di prossimo passaporto del Liechtenstein – non inquadra lo specchio della porta davanti a Magnani.

Tutto regolare invece quando Cola sfonda sulla sinistra ad un paio di minuti dal termine dei tempi regolamentari: data un’occhiata al centro decide poi di mettersi in proprio, con un diagonale mancino che impegna Frommelt in angolo. Gol del raddoppio e della sicurezza che arriva all’89’ proprio con Mattia Cola, abile a raccogliere il traversone potente e preciso di Filippo Pasolini per incornare la sua seconda rete in tre giorni. E per un soffio non arriva anche una seconda serata di gloria anche per Tommaso Gatti che – scattato sul filo del fuorigioco – sbatte contro uno straordinario riflesso di Frommelt, decisivo nell’intervento di piede. Tris che arriva di lì a poco e porta la firma di Filippo Pasolini, letale nel fiondarsi sulla palla vagante e chiudere il discorso sul medesimo parziale della sfida di venerdì.

 

Amichevole internazionale | San Marino – Liechtenstein 3-0

SAN MARINO [4-4-2]

Battistini (dal 73’ Magnani); Severi (dal 61’ F. Pasolini), Vittori (dal 61’ M. Pasolini), M. Sancisi, Sarti; Ercolani (dal 46’ Renzi), Guidi (dall’80’ Dolcini), Lazzari, N. Sancisi (dal 61’ D’Addario); Morri (dal 73’ Cola), Santi (dal 73’ Gatti)

A disposizione: Giambalvo

Allenatore: Matteo Magnani

LIECHTENSTEIN [4-4-2]

Strunk (dal 46’ Frommelt), Schädler, Caglar, Batliner, Jäger; Neusüss, Schlegel (dall’84’ Hasler), Müller (dal 90’ Ribeiro de Sousa), Fischer (dall’80’ Ajvazi); Rizzuti (dal 61’ Luque Notaro), Gassner

A disposizione: Oehri, Zünd

Allenatore: Dieter Alge

Arbitro: Luca Zani

Assistenti: Ernesto Clemente ed Andrea Zaghini

Marcatori: 42’ Lazzari, 89’ Cola, 90’+2’ F. Pasolini

Ammoniti: Guidi 

FSGC | Ufficio Stampa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com