San Marino. Usc durissima: “CON GENTE COME QUESTA LE COSE NON POSSONO FUNZIONARE”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

“CON GENTE COME QUESTA LE COSE NON POSSONO FUNZIONARE”

 

Unione Sammarinese Commercio e Turismo è impegnata da anni, praticamente dall’insediamento di questa legislatura, a denunciare la falsa condivisione di “facciata” con le associazioni di categoria, che ricordiamo essere giuridicamente riconosciute.

L’ USC ha più volte contestato il modus operandi delle varie Segreterie di Stato sperando di ottenere la possibilità di un dialogo costruttivo, nell’interesse del Paese e delle categorie che rappresenta.

Chi vive sperando rimane deluso…

Questa speranza è stata completamente disattesa e non solo, non sono pervenute nemmeno le risposte alle tante interrogazioni che l’USC ha posto in questi ultimi due anni di “disastro”.

Siamo ancora qui a formulare altre interrogazioni che in questo caso riguardano il bando di concorso adottato mediante “determinazione” prot. N. 79672 dall’Ufficio del Turismo, riguardante il Natale delle Meraviglie, datata 08 luglio 2019 e approvata dal Congresso di Stato con delibera n.29 del 10 luglio 2019.

 

Come possiamo condividere le tempistiche adottate?

Come possiamo accettare la mancata condivisione, tanto “cara” al segretario che riguarda un progetto da circa mezzo milione di euro?

 

Ancora una volta le associazioni di categoria sono state convocate, a giochi fatti, e solo grazie ad una lettera  congiunta delle stesse associazioni sull’argomento indirizzata alla Segreteria di Stato per  Turismo il 30 luglio 2019.

 

Ribadendo che il Governo ha il diritto e il dovere di decretare, tramite decreti, l’Unione Sammarinese Commercio e Turismo non può condividere il poco lasso di tempo intercorso fra la pubblicazione del bando e la chiusura dello stesso; non può condividere l’affermazione e o la scusante del Segretario Augusto Michelotti il quale afferma “siamo stati assorbiti nell’organizzazione di altri grandi eventi (Giro d’Italia)”, quindi si è proceduto velocemente al bando del Natale delle Meraviglie”.

 

Anche in questo caso la gattina frettolosa fa i gattini cechi.

Infatti la “velocità” con cui si è dovuto(?) emettere il bando,  pone non poche problematiche; a quanto pare, per citarne qualcuna, carenze normative,  mancanza di modelli di riferimento e personale non adeguato.

 

Prendiamo atto inoltre, che all’interno della PA c’è un solo avvocato esperto ad istruire pratiche per questo tipo di appalti, non sempre disponibile (anche lui dovrà andare in ferie) ed è questa la motivazione della mancata condivisione con le associazioni di categoria!?

Se tutto quanto sopra esposto corrisponde al vero,  chi si prenderà la responsabilità di applicare le penali, a quanto pare previste, per possibili dichiarazioni non veritiere da parte delle aziende partecipanti?!

 

 

Ciò che è certo è la nomina dell’ennesima commissione, in questo caso giudicante e non ancora formata, per la quale viene richiesto con urgenza un rappresentante per tutte le associazioni più un sostituto, che dovrà attenersi al segreto professionale(?) E che dovrà condividere la responsabilità pari ad un pubblico ufficiale(?).

 

Se questo continua ad essere il modus operandi, rimandiamo al mittente, Segretario Augusto Michelotti, le stesse parole da lui pronunciate alla TV di Stato ad aprile 2017:

 

“Con gente come questa le cose non possono funzionare”!

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com