San Marino. USC. ”SEGRETERIA DI STATO PER IL TERRITORIO E AMBIENTE…SE CI SEI BATTI UN COLPO!”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Riceviamo e pubblichiamo

L’unione sammarinese commercio e turismo, ha sempre perseguito l’obiettivo del dialogo, della collaborazione e del confronto costruttivo con le istituzioni, sottoponendo all’attenzione delle Segreterie, le problematiche degli imprenditori e non solo. Abbiamo sempre agito nel rispetto della forma e dei ruoli, cercando di fare “clamore” solo quando lo si riteneva strettamente necessario.
Purtroppo i fatti dimostrano, ancora una volta, che “rispettare” non è servito a nulla.

Con grande rammarico dobbiamo constare di essere arrivati al punto del non ritorno.
Denunciamo apertamente l’inadeguatezza della Segreteria di Stato per il Territorio e Ambiente, che ha ampiamente dimostrato di non essere all’altezza del ruolo che gli compete.

Siamo in grado di dimostrare che, nonostante la raccolta firme effettuata in Centro Storico, per il posizionamento di una semplicissima cartellonistica, fra l’altro già approvata da tempo, stiamo aspettando risposte da oltre un anno. Così come non sono arrivate risposte in merito alla gestione delle richieste dell’occupazione del suolo pubblico, concesso ad una parte di operatori e negato, senza fornire motivazioni e diniego scritto, ad altri che ne avevano fatto richiesta creando di fatto una disparità di trattamento intollerabile.

Parliamo infine dei molteplici documenti ufficiali e protocollati, da noi prodotti, inviati alla Segreteria in oggetto, che riguardano nello specifico il settore edile.
Dopo un incontro informale svoltosi ad ottobre 2018, dove si portavano all’attenzione del segretario al Territorio e di tutto il suo staff, le criticità provocate dai provvedimenti inseriti nel testo unico, ad oggi non si è riusciti ad ottenere né risposte né fattive azioni. Risposte e azioni necessarie alle aziende ed operatori, sia commerciali che artigianali, per poter svolgere la propria attività in tranquillità senza la paura di incappare in sanzioni e burocrazie assurde.
 
In un periodo storico nel quale le imprese faticano non poco a rimanere in piedi, il ruolo e la responsabilità delle Segreterie di Stato, dovrebbe essere, a nostro avviso, quello di fornire gli strumenti ed il supporto affinché, le imprese esistenti e quelle che verranno, possano continuare ad investire e produrre quello sviluppo di cui il nostro Paese ha tanto bisogno.
 
Contestiamo fortemente il solito metodo, promesse verbali, risposte ufficiali dovute e mai arrivate, false condivisioni che servono solo a “sviare” l’attenzione dai reali problemi del nostro Paese.  

L’unione sammarinese commercio e turismo rimane in attesa di risposte, risultati concreti e dovuti perché il mondo imprenditoriale ha bisogno di regole certe, risposte veloci e interlocutori concreti.

Borgo Maggiore 7 Luglio 2019

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com