San Marino. “YOG 2020: positiva la prova di Tamagnini nel gigante”. Ha chiuso 45°

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Buona la prima per Alberto Tamagnini ai Giochi Olimpici Giovanili di Losanna. Lo sciatore biancazzurro, seguito dall’allenatrice Nicole Valcareggi e dal capo missione Gian Luca Gatti, ha esordito oggi nella gara di slalom gigante sulla pista di Les Diablerets. Erano 77 i giovani sciatori al via, in rappresentanza di 55 Paesi al mondo. Tamagnini, al termine delle due manche, ha chiuso 45° con il tempo complessivo di 2.28.91.
    Con un ritardo di un’ora e mezzo sulla tabella di marcia a causa di un guasto alla cabinovia di Les Diablerets, la prima manche ha preso il via alle 11:30 del mattino, mostrando subito le difficoltà tecniche del tracciato. Diversi gli sciatori usciti subito di scena. Positiva, invece, la prova di Tamagnini che, partito con il pettorale numero 68, ha tagliato il traguardo in 1.14.05, pagando un ritardo di 11.55 dal vincitore di manche, e poi della medaglia d’oro, l’austriaco Philip Hoffmann.
    Seconda manche leggermente più contratta, ma che ha permesso allo sciatore sammarinese di lasciarsi alle spalle diversi avversari, con un distacco complessivo di 22.60 dal vincitore.
    Non c’è tempo per rifiatare: subito in programma lo slalom speciale, che vedrà Tamagnini concludere la sua partecipazione alle Olimpiadi Giovanili. Domani, alle 11:00, scatterà la prima manche, mentre la seconda è in programma alle ore 15:00.

    Ufficio stampa Cons