Seggiolini antiabbandono, firmato il decreto: obbligo operativo a breve

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Ora si stanno studiando le modalità per attuare l’agevolazione fiscale prevista per favorirne l’acquisto e incrementare le relative risorse

    Dopo l’approvazione del Parlamento con il voto di tutti i gruppi politici, il parere favorevole acquisito dalla Commissione Europea e il via libera dei giorni scorsi del Consiglio di Stato, si è arrivati al passaggio conclusivo della legge relativa ai seggiolini antiabbandono: il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha firmato il decreto attuativo dell’articolo 172 del nuovo codice della strada per prevenire l’abbandono di bambini nei veicoli.

    Obbligatorietà a breve

    Stando a quanto si apprende dal sito ufficiale del Mit, l’obbligo di installazione dei dispositivi per i bambini di età inferiore ai 4 anni sarà operativo non appena il decreto legge sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ovvero nei prossimi giorni. È stata sottolineata l’importanza dell’azione in questione, volta “a scongiurare eventi tragici come quelli accaduti negli ultimi anni“.

    Contemporaneamente, attraverso la nota diramata dal dicastero, è stato fatto sapere che sono in corso delle valutazioni e degli studi circa “le modalità per attuare l’agevolazione fiscale prevista per favorirne l’acquisto ed incrementare le relative risorse“.

    Qualche giorno fa Giorgia Meloni aveva detto di essere “molto arrabbiata come madre” e di sentirsi “impotente come politico“. Infatti fino ad ora la legge era stata approvata ma il Ministero non aveva mai fatto il decreto attuativo: “Non ci hanno messo un euro perché hanno altre priorità, il decreto non è mai stato fatto e quindi la legge non è mai entrata in vigore“. Il Giornale.it