SEGRETERIA FINANZE – misure indispensabili per la tutela dei depositanti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 

La Segreteria di Stato per le Finanze e il Bilancio, in coordinamento con la Banca Centrale, sta monitorando l’attuale crisi finanziaria ed economica internazionale prestando particolare attenzione alla realtà sammarinese. Sebbene il sistema finanziario sammarinese presenti minori rischi rispetto alla prevalenza dei Paesi Europei e agli Stati Uniti a causa delle sue specifiche peculiarità quali l’elevata patrimonializzazione e liquidità è intenzione del Governo adottare in caso di necessità tutte le misure ritenute indispensabili per la tutela dei depositanti. La Legge di Bilancio per il 2008, al   

 

 

 

 secondo comma dell’articolo 32, dava mandato al Congresso di Stato di adottare entro il 30 giugno 2008 il Decreto Delegato, in attuazione dell’articolo 100 della Lisf (Legge sulle Imprese e sui Servizi Bancari, Finanziari e Assicurativi), che istituisse un fondo di garanzia a tutela dei depositanti e che recepisse le garanzie proprie dei sistemi bancari e finanziari consolidati armonizzandone i principi alla normativa dell’Unione Europea. A tal proposito, si considera doveroso precisare che, seppure il Decreto Delegato previsto dalla sopra citata Legge di Bilancio non sia stato emesso a causa della crisi politica in atto, la Segreteria di Stato per le Finanze e il Bilancio ha avviato un proficuo confronto con le Associazioni Bancarie e Finanziarie e con Banca Centrale finalizzato a rafforzare, internazionalizzare e sviluppare un sistema bancario e finanziario sammarinese solido e stabile.

SEGRETERIA DI STATO FINANZE E BILANCIO – COMUNICATO STAMPA

 

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com