Serie A: Torino-Juventus, formazioni

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Sabato alle 18 in campo il derby della Mole Torino-Juventus DIRETTA

    Arthur, Dybala e McKennie fuori dai convocati: la Juventus e Andrea Pirlo hanno scelto il “pugno duro”, i tre giocatori sono stati esclusi dal derby contro il Torino. E la sospensione potrebbe anche allungarsi.”Riprenderanno a lavorare con il tempo, vedremo quando”, spiega il tecnico. Pagano il fattaccio di mercoledì sera, quando sono stati sorpresi dai carabinieri a violare le norme anti-Covid nella villa di McKennie, ben oltre l’orario di coprifuoco e con altre dieci persone. “E’ una decisione presa d’accordo con la società, bisognava dare un segnale perché siamo degli esempi e dobbiamo comportarci come tali – la spiegazione dell’allenatore – e non era proprio il momento per farlo: non solo per la squadra, visto che si era a due giorni dal derby, ma soprattutto perché il mondo è colpito da una pandemia e bisogna avere rispetto per chi sta seguendo le regole”.

    Nicola, in gara secca Torino non è inferiore – C’era apprensione, visto che anche tra gli azzurri si era scatenato un focolaio di Covid. Oggi il sospiro di sollievo, con i tamponi di Sirigu, Mandragora e Belotti, che saranno regolarmente in campo contro la Juve. Elettricità e adrenalina, oltre alla consapevolezza di non sentirsi inferiori: è questo il derby secondo Davide Nicola. E il tecnico, di stracittadine, se ne intende. Sotto la Lanterna, il suo bilancio è quasi immacolato: un successo su uno da allenatore, una sola sconfitta su cinque sfide da calciatore. Ma Torino non è Genova, la Juve non è la Sampdoria. “Io cerco sempre di vincere, anche quando gioco con le prime della classe – osserva Nicola – ed è giusto non sentirsi inferiori, perché noi non lo siamo: la classifica dice altro, ma è perché durante il percorso sono i punti a determinare le qualità espresse. In una singola partita, invece, può succedere di tutto”. E anche il tecnico stesso vuole cambiare il trend personale contro i bianconeri, visto che in sei precedenti ha sempre perso. La voglia di scendere in campo è enorme, “fosse per me, giocherei adesso” ha detto a più di 24 ore dall’appuntamento.

    Probabili formazioni Torino-Juventus.
    Torino (3-5-2): 39 Sirigu; 5 Izzo, 99 Buongiorno, 3 Bremer; 15 Ansaldi, 88 Rincon, 38 Mandragora, 8 Baselli, 29 Murru; 19 Sanabria, 9 Belotti (18 Ujkani, 32 Milinkovic-Savic, 4 Lyanco, 7 Lukic, 10 Gojak, 11 Zaza, 13 Rodriguez, 24 Verdi, 26 Bonazzoli, 27 Vojvoda, 33 Nkoulou, 77 Linetty). All.: Nicola. Squalificati: nessuno. Diffidati: Belotti, Linetty, Lukic. Indisponibili: Singo.
    Juventus (4-4-2): 1 Szczesny; 13 Danilo, 4 De Ligt, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 16 Cuadrado, 30 Bentancur, 25 Rabiot, 22 Chiesa; 9 Morata, 7 Ronaldo (31 Pinsoglio, 42 Garofani, 8 Ramsey, 33 Bernardeschi, 36 Di Pardo, 37 Dragusin, 38 Frabotta, 41 Fagioli, 44 Kulusevski) All.: Pirlo. Squalificati: Buffon. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Arthur, Bonucci, Demiral, Dybala, McKennie. Arbitro: Fabbri di Ravenna. Quote Snai: 6,00 4,25 1,53


    Fonte originale: Leggi ora la fonte