Serie C/ Titan Services sconfitta a Cesena. La Banca di San Marino batte il Rubicone

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Serie C maschile Cesena – Titan Services 3 a 2 (16/25 25/23 21/25 25/14 15/10). Come all’andata, così al ritorno la Titan Services esce battuta al tie-break dal confronto col Cesena. Una sconfitta che costa la testa del girone a capitan Andrea Lazzarini e compagni, vista la contemporanea vittoria del Conad San Zaccaria sull’Hipix Energy Modena. “Sconfitta giusta. – Non usa giri di parole Stefano Mascetti, allenatore dei sammarinesi. – Abbiamo giocato come su un ottovolante, alternando buoni set ad altri non all’altezza. L’ago della bilancia è stato il secondo parziale, perso a 23, giocandocelo male nel finale. Siamo in un momento non molto felice e forse abbiamo guadagnato un punto, più che averne persi due. Il migliore dei nostri è stato Mondaini, sempre continuo nonostante i problemi al ginocchio, mentre gli altri sono stati meno incisivi. Abbiamo commesso molti errori in battuta non giustificati. Non siamo andati benissimo in ricezione e quindi i nostri palleggiatori hanno sofferto. Adesso resettiamo il tutto e pensiamo alla Consar Ravenna che è una squadra giovane e in crescita e ci darà filo da torcere”.

TABELLINO TITAN SERVICES. Rondelli 2, Oliva 1, Peroni 8, Mondaini 26, Andrea Lazzarini 11, Elia Lazzarini 3, Bacciocchi, Di Michele, Rizzi (L), Bernardi, Farinelli 30, Lombardi. All. Stefano Mascetti.

CLASSIFICA. Conad San Zaccaria Ravenna 36, Titan Services 35, Plastorgomma Sassuolo 35, Cesena 31, Dinamo Bellaria 28, Hipix Modena 27, Pagnoni Marignano 24, Carpi 18, Consar Ravenna 15, Spem Faenza 14, Foris Index Conselice 4, Cesenatico 3.

PROSSIMO TURNO (16^ giornata). Venerdì 1 marzo ore 21 a Serravalle: Titan Services – Consar Ravenna.

Serie C femminile. Banca di San Marino – Rubicone in Volley 3 a 1 (25/21 15/25 25/8 25/18). La Banca di San Marino non fallisce l’obiettivo e batte in casa il Rubicone In Volley portandosi a tre punti dalla zona salvezza. Si tratta della terza vittoria nelle ultime quattro partite disputate, un ruolino di marcia che lascia sperare in vista dello sprint salvezza. La partita col Rubicone è stata condotta con relativa tranquillità tranne nel secondo set quando le ragazze di Stefano Sarti non sono proprio scese in campo. Molto bene in attacco Magalotti, autrice di 17 punti (5 ace).

A inizio partita la Banca di San Marino prende subito il largo tanto che sul 7/3 le ospiti chiamano il primo time-out. La palleggiatrice Piscaglia distribuisce il gioco su tutte le sue compagne che attaccano con tranquillità e il distacco cresce fino al 16/10 del secondo time out del Rubicone. Nel finale del set le savignanesi, fin lì molto fallose, alzano l’intensità del proprio gioco sia in difesa e ricezione, sia in attacco. Così sul 24/19, sono necessari tre set ball per chiudere (25/21). Nel secondo parziale il Rubicone mantiene il buon abbrivio della fine del primo set e si porta rapidamente sul 2/6. Il muro e la battuta delle ospiti mettono in difficoltà le sammarinesi che non trovano soluzioni (4/11). La Banca di San Marino prova a rispondere con Magalotti e capitan Parenti solo nel finale ma ormai è tardi per reagire e i buoi sono ampiamente usciti dalla stalla. Finisce 15/25 un set a senso unico. Nel terzo, la Banca di San Marino parte col piede giusto (5/0) e tiene il piede spinto sull’acceleratore (14/7 quando il Rubicone chiede il secondo time out). Si vede una replica del secondo parziale ma a parti invertite con gli attacchi di Magalotti e la battuta (6 ace nel set) a fare la differenza. Si chiude sul 25/8. Nella quarta ripresa di gioco scatta davanti la squadra ospite (3/7) ma la Banca di San Marino risponde benissimo con un parziale di 7/1 e va al comando allargando la forbice del punteggio fino al 19/12 con Magalotti e Fiorucci “on fire”. Sul 22/14, coach Sarti chiama un time-out per interrompere un break di 0/3 per il Rubicone (22/17). Il 24esimo punto arriva sull’ennesima battuta sbagliata delle ospiti. Poi ci pensa Fiorucci a chiudere con un attacco all’intersezione delle linee (25/18).

TABELLINO BANCA DI SAN MARINO. Magalotti 17, Sara Pasolini 5, Piscaglia 3, Parenti 14, Pasini 2, Fiorucci 14, Ridolfi (L1), Canuti, Vanucci 3. N.E.: Podeschi, Alice Pasolini (L2), Giovanardi, Para. All. Stefano Sarti.

CLASSIFICA. Fenix Faenza 38, La Greppia Cervia 33, Teodora Ravenna 33, Castenaso 33, Claus Forlì 32, Massavolley 26, Retina Cattolica 26, Flamigni San Martino 17, Maccagni Molinella 17, Pontevecchio Bologna 17, Gut Chemical Bellaria 16, Banca di San Marino 13, Rubicone In Volley 5.

PROSSIMO TURNO (18^ giornata). Sabato 2 marzo ore 17.30 a Faenza: Fenix Faenza – Banca di San Marino.

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com