Si appoggia al palo della luce e muore fulminato

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • La tragedia si è consumata a Santa Maria Capua Vetere. La vittima è un 25enne che si sarebbe dovuto sposare a settembre

    Un ragazzo di 25 anni ha perso tragicamente la vita per essersi innocentemente appoggiato a un palo della luce dell’illuminazione pubblica di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta.Santa Maria Capua Vetere

    Il giovane ha inavvertitamente toccato un circuito elettrico scoperto che lo ha fulminato a morte.

    La vittima, secondo quanto ricostruito al momento dalle forze dell’ordine campane, ha trovato la morte scavalcando il cancello di un’abitazione in via Della Valle per andare a trovare una persona. Per farlo, appunto, si era addossato alla luminaria per agevolarsi nel movimento, venendo fulminato e morendo drammaticamente sul colpo.

    Sono ora in corso le indagini degli inquirenti per capire come sia effettivamente avvenuto il fatto e per accertare di chi siano le eventuali responsabilità per la mancata manutenzione del sistema di illuminazione pubblica.

    Il giovane di 25 anni lavorava in una rosticceria dei genitori e a settembre si sarebbe dovuto sposare, come rende noto CronacaCaserta.

    Il Giornale.it