SIGLATO ACCORDO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI FRA SAN MARINO E L’ARGENTINA

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Si è svolta questa mattina presso Palazzo Begni la cerimonia di firma dell’Accordo sullo scambio delle informazioni in materia fiscale fra la Repubblica di San Marino e la Repubblica Argentina. Per parte sammarinese ha proceduto a siglare l’intesa il Segretario di Stato per gli Affari  Esteri, Antonella Mularoni, mentre il Governo argentino era rappresentato dal Capo dell’Amministrazione Federale delle Entrate Pubbliche, Ricardo Echegaray.
    Prima della cerimonia di firma ha avuto luogo un breve colloquio fra la Mularoni e Echegaray, nell’ambito del quale si sono potute constatare le ottime relazioni esistenti fra la Repubblica San Marino e l’Argentina, “relazioni speciali” ha detto il Segretario di Stato per gli Affari Esteri “in considerazione dell’esistenza sul territorio argentino di una cospicua Comunità di Sammarinesi, creatasi dopo l’ondata migratoria d’inizio ‘900, relazioni alle quali ora, a seguito di questo Accordo, verrà dato un rinnovato impulso, con l’auspicio di arrivare presto alla firma di un accordo contro le doppie imposizioni fiscali.”
    Echegaray ha espresso in proposito la disponibilità da parte del Governo argentino ad avviare un negoziato per concludere tale accordo ed ha consegnato al Segretario di Stato una nota del Ministro delle Finanze argentino in cui si comunica la decisione di escludere San Marino dalla Lista dei Paesi a bassa o nulla tassazione (black list).
    Il Segretario di Stato si è detto molto soddisfatto per la nota ricevuta, che costituisce un riconoscimento e un risultato importante in riferimento all’impegno che San Marino sta compiendo per allinearsi agli standard OCSE e per riaffermare la propria immagine di Paese credibile e affidabile.