Sinistra Unita: L'AASS dovrà essere il motore dello sviluppo della ns. economina altro che cannabalizzarla.

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Leggendo il programma della coalizione Patto per San Marino, ci si può rendere conto che la mano della speculazione edilizia ha inciso in alcune scelte, basti vedere la proposta di spostamento della Centrale Elettrica di Cailungo. Tutti conveniamo sul problema delle linee elettriche ad alta tensione sollevato dai residenti di Cailungo e condividiamo la soluzione proposta dall’AASS per interrare queste condotte, con un progetto elaborato da Enel, che garantisce il rispetto dei parametri previsti nella legge sammarinese, la quale è più restrittiva di quella Italiana, che a sua volta è più restrittiva di quella Europea.Questo progetto ha già da qualche anno a disposizione i fondi necessari, circa 2-3 milioni di euro già stanziati dall’AASS. Chi a suo tempo ha scelto la zona di Cailungo per ubicare la centrale l’ha fatto per ragioni tecniche tutt’ora valide: infatti questi impianti devono essere in posizione centrale rispetto alle zone da servire, a dimostrazione di ciò basta vedere nella vicina Rimini o Riccione.Qualcuno però, ha intravisto l’affare e sta cercando di cavalcare l’interesse di questi cittadini per i propri business edilizi: infatti l’area attualmente occupata dalla centrale con una superficie di circa 18.000 metri quadri in zona bellissima, definita a PRG come area servizi, permetterebbe la realizzazione di centinaia di appartamenti, e non solo, senza la necessità di nessuna variante al Piano Regolatore.A quanto ci risulta, l’area ipotizzata dall’attuale Segreteria di Stato dove trasferire la centrale è quella in zona Laghi, vorremo far presente che attualmente è territorio quasi naturalistico, fra l’altro senza nessuna strada d’accesso, ma la speculazione edilizia certamente avrà pensato che, dopo la realizzazione della Stazione Elettrica, potranno essere realizzate altre costruzioni, come quelle che la storia degli ultimi anni ci ha regalato.Siamo convinti che la politica abbia il dovere di dare immediatamente una risposta ai residenti di Cailungo, e che l’interramento vada fatto al più presto, allo stesso modo pensiamo che quei 15-20 milioni di Euro vadano investiti diversamente in opere strutturali necessarie a questo piccolo Stato: è necessario completare il collettore fognario separato tra acque chiare ed acque nere, sia perché è un dovere verso l’ambiente, sia perché alle casse dello Stato costa milioni di Euro all’anno convogliare anche le acque chiare ai depuratori.Le stesse reti di distribuzione, come quella dell’ acquedotto, e non solo, necessitano di investimenti: sia per potenziarne che per migliorarne la qualità dell’acqua, ma ai poteri forti non interessa … come sempre si sfruttano le esigenze dei cittadini per i propri affari Le persone di Sinistra Unita credono che l’AASS debbe riprendere il ruolo attivo e centrale che aveva negli anni passati, riportando i bilanci in attivo. L’Azienda deve ritornare ad essere uno dei motori per il nuovo sviluppo eco economico del Paese, aggredirla e cannibalizzarla come è stato fatto negli ultimi anni dimostra una miopia politica simile a quella che sta producendo sconquassi economici sullo scenario internazionale.