SINISTRA UNITA: Lavoro e crisi economica superato il livello di attenzione.

  • Le proposte di Reggini Auto

  • La segreteria politica di Sinistra Unita valuta con preoccupazione i pesanti dati riguardanti l’occupazione ed il ricorso agli ammortizzatori sociali che hanno superato il livello di attenzione e per i quali è necessario intervenire con disposizioni urgenti.
     
    San Marino sta vivendo una doppia crisi dovuta da un lato alle ripercussioni della crisi finanziaria globale, e dall’altro alla crisi dei paradisi fiscali messi sotto pressione dalla comunità internazionale, sulla quale si è innestato il difficile rapporto con l’Italia che negli ultimi mesi è andato nettamente peggiorando, a causa di un’azione di governo rivelatasi inesistente e rinunciataria su tutti i fronti, incapace di portare a casa risultati concreti e nemmeno in grado (o forse non volendolo consalpevolmente fare!) di difendere la Cassa di Risparmio dagli appetiti di gruppi finanziari stranieri. 
     
    Non è sicuramente una situazione semplice da affrontare: una crisi che non dovranno pagare i lavoratori, ma contro la quale è necessario trovare una responsabilità ed una solidarietà generale che possa permetterci di affrontarla senza traumi maggiori rispetto a quelli che stiamo vivendo.
     
    I rinnovi contrattuali sul tavolo unico dimostrano delle difficoltà importanti, soprattutto a causa dell’intransigenza dell’ANIS e del ruolo ondivago del Governo.
     
    Il tavolo unico può essere un buon strumento non solo per i contratti ma anche e soprattutto per affrontare le emergenze e il rilancio del sistema. Questo potrà avvenire solo se emergeranno chiare direttive da parte governativa, cosa che fino ad oggi, nonostante gli sforzi di qualche Segretario di Stato non sembra stia accadendo.
     
    La situazione va affrontata nel suo insieme e con celerità, altrimenti c’è il rischio concreto di un “autunno caldo” come San Marino non ha mai vissuto negli ultimi 20 anni.
     
    Il collasso dell’economia globale, il possibile scudo fiscale, la fine di un sistema di fare economia a San Marino che non potrà ripetersi rischiano di incidere pesantemente sia sui lavoratori che sulle casse dello Stato. Infatti è a rischio la tenuta economica e finanziaria di molte aziende sammarinesi in molti settori, cosa che può creare possibili reazioni a catena sull’occupazione, sui consumi e sulle entrate.
     
    Sinistra Unita si è sempre resa disponibile a mettere a disposizione le proprie risorse per progettare una serie di interventi di sostegno e rilancio dell’economia e per evitare un periodo che potrebbe essere drammatico per i lavoratori e per le classi più deboli.
     
    Ci auguriamo che sul tavolo unico dei rinnovi contrattuali ci sia altrettanta responsabilità e lungimiranza e che a questo tavolo possano trovare spazio anche elementi per ridisegnare il sistema San Marino nel suo complesso.
     
    La Segreteria ha inoltre affrontato le richieste da parte del Forum dei Giovani ai quali darà presto risposta.
     
    Sinistra Unita, insieme al Gruppo Parlamentare della Sinistra Unita Europea di Strasburgo, si congratula con l’avvocato Kristina Pardalos per la nomina a Giudice della Corte Europea di Strasburgo e formula alla stessa i migliori auguri per una proficua attività in seno ad uno delle maggiori istituzioni europee.Blind Date full