SMAC, novità su veicoli ed autoveicoli

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Ecco la Circolare N° 6, emessa oggi – 29 gennaio 2010 – dalla Segreteria di Stato per le Finanze ed il Bilancio, che apporta alcune modifiche e novità sulla operatività della San Marino Card nel Settore Veicoli e Motoveicoli: “La presente circolare integra e modifica alcune disposizioni relative all’utilizzo della San Marino Card, alla luce degli orientamenti del Comitato di Indirizzo del 22 gennaio 2010, di cui all’art. 12 punto 2 del Decreto Delegato 30/09/2008 n.l29 ed in attuazione a quanto predisposto dalla Delibera del Congresso di Stato del 25 gennaio 2010 n°13.

    Le modalità dell’utilizzo della Card presso gli esercizi appartenenti al settore “VEICOLl E MOTOVEICOLI” sono di seguito elencate e l’esercente dovrà attenersi rigorosamente alle prescrizioni inserite nella presente Circolare;

    Ciò premesso si dispone quanto segue:

    1. dall’8 febbraio 2010 l’aliquota prevista per il settore “VEICOLI E MOTOVEICOLl” passerà dal 4% al 3%, suddivisa equamente fra Stato e Esercente (1,50% + 1,50%)

    2. la SMaC Card può essere utilizzata solo per vendite effettuate nei confronti di consumatori

    finali che effettuano acquisti in veste di soggetti privati. Potrà essere considerato anche l’acquirente che sottoscrive un contratto per l’acquisto di un auto attraverso il finanziamento leasing, solo nel caso in cui lo stesso risulti conduttore del contratto;

    3. in occasione di vendita di un’auto nuova ad un privato si deve prevedere, in fase di sottoscrizione del contratto, la volontà di utilizzare la SMaC Card; lo sconto caricato deve essere riferito all’importo intero della fattura emessa;

    4. in occasione di vendita di un’auto usata è possibile l’utilizzo della SMaC Card solo qualora la stessa sia di proprietà del concessionario o rivenditore.

    5. la SMaC Card può essere utilizzata per l’acquisto di accessori auto solo per vendite al banco. Sono esclusi i tagliandi, le lavorazioni manuali e servizi di altro genere.

    6. sono esclusi tutti i servizi appartenenti al settore del noleggio.

    7. gli esercenti aderenti al circuito debbono consentire l’utilizzo della card alla clientela sempre e inderogabilmente anche in presenza di sconti stagionali, saldi o vendite promozionali;

    8. la Segreteria di Stato per le Finanze e il Bilancio autorizza Centro Servizi s.r.l. a modificare il sistema operativo apportando tale variazione ai POS corrispondenti.

    Segreteria di Stato per le Finanze e il Bilancio

    Comunicato Stampa