Sondaggi, crollo Pd-M5S. Lega al 34%, record Meloni, bene Fi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Crollo dei partiti di governo nelle intenzioni di voto: il Pd perde lo 0,6%, i 5 Stelle lo 0,8%. Bene solo Italia Viva (+0,3%). Torna a crescere la Lega (34%), mentre Fratelli d’Italia raggiunge il suo massimo storico (8,4%). Ok Forza Italia

La manovra affossa Pd e 5 stelle (si salva solo Italia Viva grazie all’effetto Leopolda), mentre il centrodestra vola.

L’ultimo sondaggio Swg, diffuso lunedì sera durante il tg di Enrico Mentana, attesta il crollo delle forze di maggioranza e il rilancio dei partiti di opposizione sull’onda lunga della manifestazione di piazza San Giovanni. La Lega di Matteo Salvini si conferma primo partito con il 34%, +0,8 rispetto all’ultima rilevazione, a nemmeno mezzo punto dal risultato delle Europee di maggio (34,4%). Boom di Fratelli d’Italia: l movimento di Giorgia Meloni guadagna lo 0,8 e vola al 8,4% (record storico). In crescita anche Forza Italia, 5,5% (+0,4).

Il travaso di voti verso il centrodestra è testimoniato dal flop dei partiti di governo, usciti con le ossa rotte dalle infinite discussioni sui contenuti della legge di bilancio. Il Partito Democratico, nel giro di sette giorni, perde 0,6 punti percentuali attestandosi al 18,8%. Va ancora peggio al Movimento 5 Stelle (17,8%, -0,8 rispetto alla settimana scorsa).

Unica a salvarsi nella Caporetto del centrosinistra è Italia Viva. Il risalto mediatico dovuto alla Leopolda fa bene al partito di Matteo Renzi, in crescita dello 0,3%: ora è al 5,6%. Gli altri partiti: Sinistra Italiana-Mdp 2,8% (-0,3), Verdi 1,9% (stabile), Cambiamo 1,3% (-0,3), altre liste 2,1% (-0,2). Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com