Speriamo sia davvero un Natale delle Meraviglie…di Paolo Forcellini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il segretario al Turismo Fabio Berardi ha ufficialmente “aperto” il Natale delle Meraviglie accendendo le belle ed originali luminarie che hanno trasformato in toto il nostroPaese, che non appare più quello che quotidianamente, specialmente dopo il tramonto, siamo abituati a vivere. Una illuminazione degna dei francesi Champs Elysees, di Piccadilly Circus a Londra, di Piazza Navona a Roma, con la quale si spera di at- tirare sul Titano, in particolare nella Capitale, molti turisti, che potranno usufruire per i loro acquisti di Natale anche dei Mercatini, allestiti nelle principali vie del Centro Storico, che apriranno i loro battenti già da giovedì 8 per chiudersi il mese successivo.

    Un evento che è stato criticato dai soliti criticoni di professione, dai soliti “ bastian contrari”. Se non si organizza niente ecco l’accusa di assenteismo e d’immobilità politica, se si organizzano importanti avvenimenti ecco allora le critiche sulle spese sostenute che sarebbe stato meglio contenere in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando.

    Si chiedono sempre sacrifici agli altri, mentre sacrifici nessuno vuol fare, specialmente se toccano le tasche proprie. Per cui si lascino le critiche ai così detti rosiconi, con la speranza che anche questo sia un vero Natale delle Meraviglie per tutte le famiglie sammarinesi, vicine e lontane, e che il 2012 porti ai nostri giovani una miglior speranza per il loro futuro.

    Paolo Forcellini direttore de lo Stradone