SU SI CONGRATULA PER IL BUON ESITO ELETTORALE DI: ROSARIO CROETTA, SONIA ALFANO E LUIGI DE MAGISTRIS

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Con riferimento ai risultati delle elezioni europee di domenica scorsa, desidero esprimere le più vive congratulazioni a Rosario Crocetta, eletto nelle liste del PD, ed inoltre a Sonia Alfano, e Luigi De Magistris, eletti nelle liste dell‘Italia dei Valori.

    Crocetta, sindaco di Gela, è stato ospite a San Marino nell’ambito delle iniziative organizzate nella legislatura precedente dalla Segreteria di Stato per la Giustizia, portando la sua testimonianza di persona impegnata in prima linea nella lotta alla mafia, subendo direttamente minacce e intimidazioni. Il suo approdo a Strasburgo siamo certi porterà nuova attenzione alle problematiche del contrasto alle organizzazioni malavitose anche a livello europeo.

    Anche Sonia Alfano, è stata a San Marino nello stesso contesto di iniziative organizzate in collaborazione con la fondazione Antonino Caponnetto, partecipando inoltre ai vertici per la legalità tenuti a Firenze nel mese di novembre, dove nell’ultima occasione ho avuto modo di conoscere anche l’ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris.

    Sinistra Unita condivide le battaglie per la legalità e per la moralizzazione della politica portate avanti dall’Italia dei Valori, e apprezza la determinazione con cui questo movimento si fa interprete di questi temi che anche noi riteniamo prioritari nella nostra azione politica.

    SU inoltre si rammarica per il mancato raggiungimento del quorum da parte delle due formazioni della sinistra radicale. L’eccessiva frammentazione priverà il parlamento europeo di una voce importante come quella di chi rappresenta un pensiero critico verso le attuali politiche neoliberiste che hanno portato alla attuale situazione di crisi. L’auspicio è che anche in Italia la sinistra possa ritrovarsi presto unita nel promuovere politiche sociali, di equità, di salvaguardia dell’ambiente e a favore della laicità dello Stato, della legalità e della critica all’attuale modello di sviluppo.