Sylvianne Stefanelli: una lettera che nessuno pubblicherà!

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Riceviamo una mail contenente la lettera di protesta della sig.ra Sylvienne Stefanelli; per dovere di cronaca, di seguito, la riportiamo:

    ”Da molti anni conduco una battaglia perchè nella Repubblica di San Marino siano attuati pienamente i principi sul giusto processo, garantiti dalla Convenzione Europea sui Diritti dell’Uomo. In questa mia battaglia, ancora attuale, ho avuto successi e delusioni, ho dovuto affrontare molte amarezze e sofferenze e ho goduto di alcune significative soddisfazioni. Fra le amarezze devo ricordare il rapporto con Tito Masi nel periodo in cui era Segretario di Stato alla Giustizia nel 2002 per sei mesi, (l’unico Segretario che mi ha detto prepotentemente che non avevo diritto alla Revisione del Processo buttandomi fuori del Suo ufficio) che ha fatto di tutto per insabbiare le giuste riforme che Strasburgo attendeva. Fra le delusioni, debbo segnalare quella che mi ha provocato Antonella Mularoni, Giudice della Corte di Strasburgo, che a mio avviso non ha fatto nulla per spingere la Repubblica sulla strada della piena tutela dei diritti. L’avv. Mularoni non ha, infatti, proseguito nell’azione intrapresa dal compianto Avv. Giordano Bruno Reffi, e la sua presenza a Strasburgo coincide con il blocco di procedure avviate anche dalla sottoscritta.

    E’ una coincidenza?

    Io penso di No.

    Ora Santa Antonella da Strasburgo  abbandona il Tribunale dei Diritti Umani per candidarsi, prima ancora delle elezioni, alla carica di Segretario di Stato agli Esteri. Se ciò si verifica, credo che non solo io, ma tutti i sammarinesi resterebbero molto delusi.”

    Silvyanne Stefanelli

  • Un commento su “Sylvianne Stefanelli: una lettera che nessuno pubblicherà!”

    1. Avvertite quando la Spam s’incatena alla ‘Statua della Libertà’ sul Pianello.
      Con le Guardie di Rocca con le tenaglie e i giapponesi con le macchine fotografiche.
      (Ah!!!)

    I commenti sono chiusi.