Tempesta ad Ancona: un morto. Allerta meteo in 6 regioni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Un uomo è morto dopo essere stato colpito da un malore (e non da un fulmine, come sembrava in un primo momento) a Osimo, provincia di Ancona, durante una forte tempesta di pioggia e vento che si è abbattuta sulle Marche. Lo riferisce il 118. Decine le persone soccorse dai sanitari del capoluogo marchigiano per incidenti stradali, cadute da moto e alberi che si sono abbattuti a causa del maltempo.

Torna intanto l’allerta meteo. Temporali, grandinate, forti raffiche di vento: vale in ben sei regioni e una provincia  è scattata l’allerta gialla. Eccole: Piemonte, Lombradia, la provincia autonoma di Trento, Veneto,  Emilia-Romagna, Toscana  e Marche. La causa di questa ondata di cattivo tempo è dovuta al cedimento dell’alta pressione africana che permetterà l’ingresso di masse d’aria fredda sulle nostre bollenti terre. Sarà infatti il contrasto tra l’aria fredda e quella calda preesistente ad elevare l’intensità del peggioramento.

Danni al Centro-Nord. Una tempesta di acqua e grandine si è abbattuta oggi su Ancona. Molte strade del centro sono allagate, come dei corsi d’acqua in piena, mentre la città è spazzata da violente raffiche di vento. Il temporale è cominciato poco prima delle 18, quando il cielo si è improvvisamente rabbuiato. Pioggia e vento si sono abbattute anche in altre zone delle Marche, a cominciare da Pesaro, poco dopo le 17. In Veneto è arrivato questa mattina il conto salato del maltempo che ieri sera intorno alle 21 si è abbattuto su Venezia e Isole. La grandine che è l’evento atmosferico più temuto dagli agricoltori ha raso al suolo verdure, ammaccato frutta e cereali prossimi alla raccolta provocando danni irreparabili alle coltivazioni mandando in fumo un intero anno di lavoro.
Piogge e locali temporali previsti anche in Sardegna. Massima attenzione ai temporali che potranno assumere carattere di forte intensità. Risulta infatti elevato il rischio di intensi rovesci di pioggia e grandine con veri e propri nubifragi che potranno provocare improvvisi allagamenti. Prestare massima attenzione anche alle forti raffiche di vento che accompagneranno i fenomeni temporaleschi.

La redazione del sito www.iLMeteo.it avvisa che il dipartimento della Protezione Civile ha emesso infatti un bollettino di Allerta Gialla per la giornata di oggi. Sotto stretta osservazione saranno il Piemonte, la Lombardia, la Provincia autonoma di Trento e poi il Veneto, l’Emilia Romagna, la Toscana e le Marche. Su queste zone già martedì pomeriggio il tempo comincerà a dare segnali di forte irrequietezza anche se sarà soprattutto tra il pomeriggio, la sera e la notte la maggior incidenza del cattivo tempo. Le avverse condizioni meteorologiche, proseguiranno anche per la giornata di mercoledì quando la fase più acuta del maltempo si concentrerà soprattutto sull’Emilia Romagna e le Marche e quindi Abruzzo e Puglia. Leggo.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com