Tennis & Friends, a Torino due giorni per la prevenzione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – TORINO, 25 SET – “Questo è davvero un tempo
    difficile, che dobbiamo superare tutti insieme nel segno della
    prevenzione, basta pensare che durante la pandemia il 40% dei
    pazienti oncologici non si è sottoposto ai dovuti controlli”.
        Giorgio Meneschincheri, medico specialista in Medicina
    Preventiva e docente all’Università Cattolica del Sacro Cuore,
    ha inaugurato con queste parole la tappa torinese di Tennis &
    Friends, il progetto sociale Official Charity delle Nitto Atp
    Finals in programma oggi e domani nella storica cornice del
    Circolo della Stampa Sporting.
        “Se non rimediamo subito a questa situazione, assisteremo ad
    un drammatico aumento di morti – ha aggiunto Maneschincheri -. E
    quando parlo di prevenzione parlo anche di vaccini, che
    offriremo, in questi due giorni insieme a consulti medici e
    prestazioni specialistiche gratuite”. Un “evento straordinario
    per la promozione in parallelo di sport e salute”, dice la
    sindaca Chiara Appendino all’inaugurazione della due giorni. In
    dieci anni sono state effettuate 110 mila visite gratuite
    nell’ambito della manifestazione, che il suo presidente
    onorario, l’ex tennista Nicola Pietrangeli, definisce “un evento
    unico al mondo”.
        Salute e prevenzione, dunque, insieme alla possibilità di
    trascorrere all’interno del Villaggio dello Sport, oggi e
    domani, una giornata in famiglia intrattenendosi con le
    molteplici attività presenti. Tra i numerosi ‘amici’ di Tennis &
    Friends Max Giusti, Fernanda Lessa, Piero Chiambretti e Cristina
    Chiabotto. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte