Terremoto in Abruzzo: prosegue fino al 5 luglio 2009 la raccolta fondi della CSU

  • Le proposte di Reggini Auto

  • La CSU rinnova l´invito a destinare un contributo di solidarietà di 10 euro a favore delle popolazioni colpite dal sismaProsegue fino al 5 luglio 2009 la raccolta fondi organizzata dalla CSU fin dall´aprile scorso, a favore delle popolazioni dell´Abruzzo colpite dalle violente scosse di terremoto che hanno causato numerose vittime e distrutto o reso inagibili migliaia di abitazioni.

    Avvicinandosi dunque la conclusione della raccolta fondi, la Centrale Sindacale Unitaria rinnova l´invito a destinare un contributo di solidarietà di 10 €, o versando direttamente il proprio contributo alle coordinate bancarie di seguito indicate, oppure – per i lavoratori dipendenti – tramite apposita delega sottoscritta volontariamente, con la quale si autorizzata l´Azienda / Ufficio (sia dei settori privati che della PA) a trattenere tale contributo in busta paga. 

    In tal senso ricordiamo che le direzioni delle aziende private, su indicazione delle rispettive Associazioni di categoria, e gli uffici del settore pubblico allargato, si sono resi disponibili a collaborare nella raccolta dei fondi. I conti correnti bancari aperti appositamente nei seguenti Istituti di credito sammarinesi per la raccolta fondi, sono i seguenti:

     

     

    Causale “CSU RSM TERREMOTO ABRUZZO”

    – Cassa di Risparmio della RSM: (IBAN)  SM22  N  06067  09814  000000542001

    – Banca di San Marino: (IBAN) SM66  B  08540  09801  000551740410

    – Banca Agricola Commerciale: (IBAN) SM46  H  03034  09809  000010355089

     LE INIZIATIVE A CUI SARANNO DESTINATI I FONDI – La CSU fin dai giorni successivi al terremoto, ha preso contatti con le Segreterie Generali delle Confederazioni Sindacali  italiane della regione Abruzzo, per verificare le iniziative di solidarietà, soccorso e ricostruzione che sul versante sindacale vengono intraprese per alleviare le sofferenze delle tante persone la cui vita è stata sconvolta dal sisma. I fondi raccolti verranno destinati, su indicazione delle Confederazioni Sindacali della regione Abruzzo, ad iniziative sociali e di ricostruzione, di cui daremo informazione appena possibile, e sarà nostro impegno seguire progressivamente lo stato di avanzamento degli interventi e delle opere che saranno finanziati con il contributo offerto dai lavoratori, dai pensionati e dai cittadini sammarinesi.

     

    Ricordiamo che la CSU anche in passato, quando si sono verificati eventi catastrofici analoghi, come il terremoto che ha colpito l´area umbro-marchigiana, in questo caso è intervenuta direttamente nella città di Fabriano, ricostruendo un´ala della casa di riposo e acquistando un elevatore per il trasporto degli anziani ospiti della struttura.

     

    Giugno 2009                                                                                           

     

    CENTRALE SINDACALE UNITARIA