Tomassoni: ”PSD si unisce al dolore e sgomento per le vittime del sisma di Haiti”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Mirko Tomassoni dichiara la condivisione del gruppo consiliare del Psd con la proposta della Reggenza di destinare un gettone di presenza dei Consiglieri agli aiuti per la popolazione di Haiti. “Il gruppo del PSD,- ha detto Tomassoni – fortemente colpito da tale tragedia, si unisce al profondo dolore e allo sgomento per le vittime del sisma che ha colpito l’isola caraibica. Le scene di devastazione che tolgono il respiro e ci lasciano impotenti di fronte agli schermi televisivi, le voci strazianti che implorano aiuto da sotto le macerie, rendono assolutamente necessario un gesto significativo, che non si limiti alla sola donazione di denaro, ma possa sondare anche altri modi per poter esser utili  agli uomini, alle donne e ai bambini di Haiti.

    La Repubblica di San Marino ed i suoi cittadini, storicamente, hanno sempre dimostrato di saper essere fattivamente solidali con le popolazioni oppresse ed anche in questo caso, in diversi infatti, enti privati e cittadini, reattivi alle notizie che giungono, hanno già lanciato varie sottoscrizioni, iniziative di aiuto, raccolta fondi.

    E’ “il dolore degli ultimi”, Haiti ha un indice di sviluppo umano tra i più bassi del pianeta, nei rapporti ufficiali è il 154° Paese su 177.  Una realtà questa, che come altre regioni del globo, sono vittime di un’immobilità che stride con le più agiate condizioni del resto del mondo, con un’aspettativa di vita, un tasso d’istruzione ed un Pil pro-capite che lasciano poco spazio a qualsivoglia ottimistica fantasia.

    Una miseria che stona nel contesto generale di uniformazione consumistica e finanziaria, e che “sorprende” soprattutto per la sua vicinanza con gli Stati Uniti ed altri ben più floridi paesi caraibici.

    Probabilmente, per non dire sicuramente, noi cosiddetti cittadini occidentali economicamente sviluppati, abbiamo anche un debito morale di fronte a tutto questo, e come classe politica di questo Stato, come cittadini sammarinesi, forse faremmo bene a riflettere anche su questo, perché può esser ancor più importante di un ‘aiuto umanitario’, che a volte sembra esserlo, solo tra virgolette.

    E proprio per tutte queste ragioni, in considerazione dell’Alto Valore con il quale noi riteniamo si debba contraddistinguere il concetto di Solidarietà, anche in questo caso, senza paura delle retoriche critiche che potremmo ricevere dall’Esecutivo, ci permettiamo di osservare che lo stanziamento messo a disposizione nella giornata di ieri dal Congresso di Stato per gli aiuti alle popolazioni di Haiti, di 50.000 $, poco più di 35.000 Euro, risulta del tutto inadeguato e quindi non può che essere considerato come un solo primo intervento a cui altri dovranno seguire