Tour: Saronni celebra Pogacar, da lui mi aspetto di tutto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 19 SET – “Ero sul punto di svenire, pensavo ci
    fosse un errore con il cronometro. Però, guardando la pedalata,
    ho pensato che poteva vincere. Da un talento così, ci si può
    aspettare di tutto”. Così Giuseppe Saronni, team manager della
    UAE Emirates, commenta il trionfo di Tadej Pogacar nel 107/o
    Tour de France. Oggi lo sloveno, vincendo la prova a cronometro
    e infliggendo quasi 2′ al connazionale Roglic, dal secondo posto
    della generale è salito sul tetto della corsa francese e domani
    arriverà a Parigi in maglia gialla.
        “Conosco abbastanza Tadej, l’ho visto crescere in questi anni
    – aggiunge Saronni, ai microfoni della Rai -: quando alla
    partenza è andato a salutare Roglic, ho pensato che oggi potesse
    tirare fuori qualcosa di eccezionale. Speriamo abbia un futuro
    grandioso, penso sarà così”.
        “E’ da tantissimi anni che non mi emozionavo per un corridore
    – conclude il dirigente del team degli Emirati -. Ha un
    contratto con noi fino al 2024, cercheremo di tenercelo stretto.
        Chi mi ricorda? Nessuno. Non ha punti deboli, perché è forte su
    ogni terreno”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte