Turista divorato da squalo tigre a La Réunion

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

L’uomo di 44 anni era scomparso dopo un’immersione. La mano, con l’anello nuziale, è stata ritrovata nello stomaco di uno squalo tigre. Disposto il test del DNA.

 

Divorato da uno squalo mentre era in vacanza con la moglie. Un cittadino scozzese di 44 anni, riferisce la Bbc, è stato attaccato e divorato da uno squalo tigre nelle acque de La Réunion, nell’Oceano Indiano. La coppia era in vacanza lì da circa una settimana e l’uomo, descritto come un nuotatore esperto, si era allontanato dalla riva per cimentarsi nello snorkelling. Non è più rientrato alla spiaggia. Dopo ore di inutile attesa, la moglie ha fatto scattare l’allarme e sono partite le ricerche, che hanno coinvolto imbarcazioni, sub e un elicottero.

Prima la scomparsa, poi il macabro ritrovamento

“Il turista e la moglie erano in vacanza sull’isola quando lui è scomparso mentre nuotava da solo nella Laguna Hermitage”, hanno rivelato delle fonti delle indagini. L’uomo era stato inizialmente dato per disperso nel fine settimana, ma una delle sue mani, con ancora la fede al dito, è stata successivamente trovata nello stomaco di uno squalo tigre trovato morto sulla spiaggia dell’isola. Le autorità hanno disposto il test del Dna per verificare l’identità della vittima dell’animale. L’anello avrebbe permesso di identificarla. Alla Réunion gli attacchi da parte degli squali non sono rari. Nell’ultima settimana un altro animale, avvistato vicino a una spiaggia molto frequentata, è stato ucciso perché considerato una minaccia. Skytg24

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com