Tutti gli interventi nella mattinata sul LODO ALFANO-BERLUSCONI….C’è ANCHE IL VIDEO

  • Le proposte di Reggini Auto

  • ECCO TUTTI GLI INTERVENTI DELLA MATTINA SINO AD ORA. Tratto da Repubblica.it

    12:02 Epifani: “Serve serenità

    “Serve serenità ma ora è arrivato il momento che il Governo affronti i problemi del Paese”. A dirlo è il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, commentando il lodo Alfano

    12:00 Lombardo: “Stima per Berlusconi

    Sono venuto a trovare Berlusconi per esprimergli la mia stima incondizionata, la nostra grande amicizia e vicinanza, e per fargli sapere che può contare su di noi”. Lo ha detto il governatore siciliano, Raffaele Lombardo, dopo un colloquio a palazzo Grazioli con il presidente del Consiglio.

    11:49 Lupi: “Si torni alla normalità

    “In questi giorni abbiamo assistito ad attacchi del ‘tutti contro tutti’. Mi auguro che il nostro Paese democratico torni alla normalità”. Lo ha detto il vice presidente della Camera Maurizio Lupi.

    11:40 Finocchiaro: “Attacchi eversivi

    “Chi è stato legittimamente nominato presidente del consiglio (non eletto direttamente) ha il diritto di governare e tutti i doveri che derivano dalla sua funzione e che sono stabiliti dalla nostra costituzione. Berlusconi invece ritiene di avere solo diritti” dice la presidente dei senatori del Pd Anna Finocchiaro. “Questo suo modo di concepire il ruolo di presidente del consiglio – prosegue in una nota – è fuori dai limiti previsti dalla nostra carta. E’ da questa sua concezione del suo ruolo che deriva l’attacco eversivo a napolitano e alla Corte che in nessun paese democratico sarebbe consentito e che noi non consentiremo”.

    11:15 Soro: “Berlusconi preda di una crisi di nervi

    E’ evidente che il presidente del Consiglio è in preda a una crisi di nervi e che ha bisogno di riposo” dice Antonello Soro, presidente deputati Pd.

    11:00 Mancino: “Nessuna ricaduta politica

    “Gli effetti di questa sentenza non sono riproducibili sul terreno politico – continua manicno – C’è una maggioranza espressa dal corpo elettorale, che va avanti con le proposte contenute nel suo programma”

    10:58 Mancino: “Giudici di destra o celestiali?

    I giudici della Corte costituzionale sono di sinistra? “Che devono essere di destra, o celestiali?”. Così il vice presidente del Csm Nicola Mancino commenta le dichiarazioni del presidente del consiglio Silvio Berlusconi che, dopo la sentenza sul lodo Alfano, ha detto che i giudici della Consulta sono di sinistra. “La corte svolge il suo ruolo – rileva Mancino – i giudici hanno le loro convinzioni e dire che giudicano politicizzando le questioni in loro esame mi sembra un ritornello”.

    10:48 Franceschini: “Farneticazioni inqualificabili

    “Ieri sera è stato un elenco di farneticazioni inqualificabili” da parte del presidente del Consiglio contro la Consulta e Napolitano che è invece stato “ineccepibile”. Lo dice Dario Franceschini, segretario del Pd, criticando anche le parole “giuridicamente sbagliate e politicamente suicide” di Antonio Di Pietro contro il capo dello Stato.

    10:45 Letta, Romani e Confalonieri a palazzo Grazioli

    Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, il viceministro con delega alle Comunicazioni, Paolo Romani, e il presidente di mediaset, Fedele Confalonieri, sono usciti da palazzo Grazioli

    10:38 Schifani: “Maggioranza e opposizione decise dal popolo

    “La maggioranza e l’opposizione sono decise dal voto del popolo. Via di fuga parallele non sono praticabili: opporsi alla maggioranza è innanzitutto compito dell’opposizione parlamentare, che si esprime con l’autorevolezza che le ha conferito l’esito elettorale” dice il presidente del Senato Renato Schifani.

    10:37 Mancino: “Da Berlusconi accuse rozze

    “La rozzezza delle accuse stavolta non ha proprio avuto un limite”. Lo dice il vice presidente del Csm Nicola Mancino a proposito dell’attacco rivolto ieri da Silvio Berlusconi al Presidente della Repubblica dopo la sentenza sul ‘lodo Alfano’.

    10:29 Fini: “Sostengo il premier ma rispetti la Consulta e Napolitano

    “L’incontestabile diritto politico di Silvio Berlusconi di governare, conferitogli dagli elettori, e di riformare il Paese, non può far venir meno il suo preciso dovere costituzionale di rispettare la Corte Costituzionale e il Capo dello Stato”. Lo dice il presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini, in una nota.

    10:28 Scajola: “Intralci contro Berlusconi

    “Nulla fermerà il dovere del governo di governare il Paese. Tanto più in un momento di difficoltà, nonostante gli intralci che molti mettono sul cammino dell’esecutivo Berlusconi” lo ha detto il ministro delle Attività produttive Claudio Scajola.

    10:20 Di Pietro: “Il premier si dimetta

    Chiedo le dimissioni di Berlusconi per ragioni tecniche, non per odio personale. Berlusconi o si difende o fa il premier. Da domani succederà che tra un rinvio e l’altro i processi non si faranno e non sapremo se è colpevole o innocente. Quindi si dimetta e vada a fare ciò che da 15 anni sfugge, l’imputato”. Lo ha detto Antonio Di Pietro, leader dell’Idv, ospite di Radio 24,

    10:17 Schifani e Bagnasco: “La sentenza? No comment

    “No comment, no comment”: così il presidente del Senato, Renato Schifani, ha risposto alla richiesta di un commento sul verdetto della Consulta sul Lodo Alfano. Nessun commento nemmeno dal presidente della Cei, Angelo Bagnasco, presente all’incontro.

    10:04 Gasparri: “La Consulta sezione di partito di sinistra

    La Corte Costituzionale ”da ieri non e’ piu’ un organo di garanzia”, ”ha ingannato il Capo dello Stato facendo una scelta gravissima”. Insomma, ”ci troviamo di fronte ad una Corte Costituzionale che e’ una sezione di partito di sinistra”. Lo ha detto il presidente del gruppo Pdl al Senato Maurizio Gasparri, intervenendo a ‘La Telefonata’ su Canale 5.

    09:56 Di Pietro: “Dal Lodo bocciato una vittoria per Berlusconi

    Il lodo Alfano e’ stato bocciato dalla Consulta ma questa legge incostituzionale ha permesso a Silvio Berlusconi di ”portare a casa un risultato” e cioe’ la quasi certa prescrizione del premier nel processo Mills. Lo ha detto il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro, a Radio anch’io. ”Berlusconi ha gia’ vinto”, ha detto Di Pietro, ricordando che l’introduzione del lodo Alfano obbligo’ i giudici del Tribunale di Milano a stralciare la posizione del premier. Ora, decaduto lo ‘scudo’, il processo deve ricominciare da capo, spiega Di Pietro e ”non si fara’ certo in tempo a concluderlo entro il termine” della prescrizione.

    09:47 La Ue: “Sentenza prova che Paesi tutelano diritti fondamentali

    La Commissione europea non è l’unica istanza a tutelare i diritti fondamentali nell’Ue, lo fanno anche gli stati membri come dimostra la sentenza della Consulta sul Lodo Alfano. Lo ha detto il commissario europeo per l’informazione, Viviane Reding, durante il dibattito al Parlamento Europeo sulla libertà d’informazione in Italia. “La Commissione – ha detto – non ha competenza sull’intera tutela dei diritti fondamentali. Gli stati membri dispongono di Corti costituzionali, corti di appello, tribunali, che garantiscono i diritti fondamentali. Proprio ieri in Italia abbiamo avuto un esempio” con la sentenza della Consulta sul Lodo.

    09:38 Di Pietro: “Napolitano si è messo in imbararazzo da solo

    Antonio Di Pietro torna a criticare Giorgio Napolitano dopo la pronuncia della Corte Costituzionale sul lodo Alfano. ”E’ il Capo dello Stato che si e’ messo in imbarazzo – dice il leader dell’Idv intervenendo a Radio anch’io – non solo firmando una legge incostituzionale ma dicendo che questa era costituzionale”. Tornando al premier, Di Pietro ribadisce la sua posizione: “Berlusconi deve dimettersi e vada a fare l’imputato nei processi che lo attendono”.

    09:32 Avvenire: “Istituzioni sull’orlo del baratro

    Il quotidiano dei vescovi critica il premier Berlusconi per i commenti sulla bocciatura del Lodo Alfano da parte della Consulta e per le accuse al presidente Napolitano. Scrive Avvenire: “Una giornata tra le più difficili della storia repubblicana, presenta tinte talmente fosche da alimentare paradossalmente un`unica speranza: che tutti si rendano conto del rischio di avvitamento istituzionale che si sta correndo. E che in un soprassalto di saggezza si arrestino sull`orlo del precipizio che si affaccia davanti ai loro piedi”.

    09:05 Gasparri: “Consulta occupata da militanti di parte

    “C’è un’occupazione politica della Corte costituzionale, un vulnus. La Corte è occupata da militanti di parte”. Lo ha detto il capogruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, nel programma “Mattino Cinque”.

    08:45 Berlusconi: “Meno male che Silvio c’è, se no Paese alle sinistre

    “Per fortuna che Silvio c’è, altrimenti il Paese sarebbe nelle mani della sinistra” che “usa il potere giudiziario ai fini di lotta politica”. Lo ha detto Silvio Berlusconi al Gr1 Rai. Il premier è tornato ad attaccare la stampa: “E’ tutta di sinistra con in testa ‘Repubblica’ e gli altri giornali”; la sinistra, ha aggiunto il prmeier, “ha tutti i programmi di approfondimento politico con la tv pubblica”.

    08:39 Berlusconi: “Mi difenderò in tribunale e in tv

    Berlusconi conferma che “il governo va avanti tranquillamente, se possibile con più grinta di prima, perchè si sente assolutamente indispensabile alla democrazia”. Quanto al suo ruolo di imputato, il premier ha detto: “Ci sono due processi farsa, risibili, assurdi, che illustrerò agli italiani, anche andando in tv. Mi difenderò nelle aule dei tribunali, mostrando agli italiani di che pasta sono fatto”.

    08:31 Berlusconi: “Napolitano è di sinistra

    “C’è un capo dello Stato di sinistra e c’è una Corte Costituzionale con undici giudici di sinistra che non è certamente un organo di garanzia, ma è un organo politico come si è visto in questa occasione”. Lo afferma il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al Gr Rai. Su Napolitano il premier aggiunge: “E’ stato eletto da una maggioranza di sinistra che non è più maggioranza nel Paese, e ha le radici della sua storia nella sinistra. Credo che anche l’ultimo atto di nomina di un magistrato della Corte dimostri da che parte sta”

    08:29 Palamara: “Rispetto per la Corte

    “Rispetto per la Corte costituzionale”: lo chiede Luca Palamara, presidente dell’Associazione nazionale magistrati, nel corso di un’intervista a Sky Tg24

    08:17 Berlusconi: “Andiamo avanti

    Silvio Berlusconi: “Il governo andrà avanti con più grinta di prima”

    08:15 Berlusconi: “Vedrete di che pasta sono fatto

    “Ci sono due processi-farsa, assurdi. Farò esporre al ridicolo i miei accusatori e farò vedere a loro e agli italiani di che pasta sono fatto”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in una intervista al Gr1 mandata in onda questa mattina.