Ucraina: muore un ministro bielorusso Kiev: ‘E’ stato avvelenato’

  • Le proposte di Reggini Auto

  • E’ giallo sulla morte improvvisa del ministro degli Esteri della Bielorussia, Vladimir Makei. La notizie è stata data dal portavoce del dicastero: “Il ministro degli Esteri Vladimir Makei è morto improvvisamente”, ha affermato Anatoly Glaz citato da Sputnik Bielorussia, ripresa dall’agenzia russa Ria Novosti.     Makei aveva in programma un incontro con il suo omologo russo Serghei Lavrov per lunedì. 

    Immediata la reazione di Mosca. “Siamo scioccati”: queste le prime parole, sul proprio canale Telegram, della portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. 

    Ma per Kiev dietro il decesso ci sarebbe l’ombra del Cremlino. “Vladimir Makei, 64 anni, ministro degli Esteri bielorusso, è morto. Ci sono voci secondo cui potrebbe essere stato avvelenato. Makei era considerato un possibile successore di Lukashenko. Era uno dei pochi a non essere sotto l’influenza russa. Le voci dicono che questo potrebbe essere un avvertimento per Lukashenko”.  Scrive su Twitter Anton Gerashchenko, consigliere del ministero dell’Interno ucraino. 
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte